Vivere con un animale domestico ai tempi del Coronavirus

pubblicato in: Animali domestici | 0

Seppur nella sua drammaticità, la situazione che stiamo vivendo in queste ultime settimane qui in Italia a causa dell’infezione da Coronavirus nasconde piccolissimi ma esistenti lati positivi che dovremmo imparare a sfruttare al massimo, proprio per esorcizzarne tutta la sua grande e tangibile negatività.

Coronavirus e obbligo di rimanere a casa

In sovraimpressione in tutti i telegiornali e trasmissioni non passa inosservato l’hashtag #iorestoacasa; quello che ormai è diventato uno slogan sulla bocca di tutti, continuano ad invocarlo politici, medici e infermieri, giornalisti: stiamo a casa! E’ l’unica misura per riuscire a sconfiggere questo nemico invisibile, il Coronavirus.

Ciò che dilaga un po’ dappertutto è il senso di impotenza, la paura che coglie un po’ tutti, la frustrazione di dover stare obbligatoriamente segretati tra le quattro mura domestiche rinunciando a quelle che sono le abitudini più elementari e che accomunano le vite di tutti (andare al lavoro/scuola/università o a fare una semplice passeggiata, partecipare alla messa della domenica, far visita ed abbracciare i propri cari…)…ma quante altre abitudini se ne possono creare o riscoprire proprio grazie a questa segregazione obbligata?

Quante volte non troviamo neanche un attimo di tempo da dedicare totalmente a noi stessi, magari per fare quella mezz’ora di meditazione che ci aiuterebbe a superare le giornate in modo meno stressato, per leggere quel libro che è lì parcheggiato da più di un anno sul comodino, per cucinare quei piatti tanto amati ma troppo elaborati da poter preparare durante un giorno lavorativo, per dedicarsi alle proprie piante e invasarne di nuove in vista della primavera imminente…ma sono soprattutto gli affetti che in questo periodo stanno venendo maggiormente riscoperti, quelli che il “poco tempo” costringe abitualmente a sacrificare: adesso si hanno a disposizione ore e ore da poter trascorrere con i propri figli, riscoprendo cosa vuol dire ascoltarli, dialogare e giocare con loro, con il proprio marito e la propria moglie vivendo la bellezza di stare insieme che spesso nella vita di coppia perde di colore con il trascorrere degli anni. Ma tra gli affetti ci sono ovviamente anche gli amici a quattro zampe con i quali conviviamo, ma ai quali si dedica sempre troppo poco spazio.

Coronavirus: a casa con un animale domestico

Convivere con un amico a quattro zampe non dovrebbe ridursi al coprire solo i suoi più ristretti bisogni fisiologici, fornendogli cibo e acqua e garantendo al cane una veloce passeggiata per espletare i suoi bisogni o al gatto una lettiera sempre pulita. Convivere con un animale domestico significa anche dedicargli parte del nostro “preziosissimo” tempo.

Ed in questi giorni di tempo a disposizine ne abbiamo così tanto…

Dal decreto varato dal Governo negli scorsi giorni non sussiste il divieto di uscire con il proprio cane, ma si raccomanda di rimanere sotto/vicino casa, senza dilungarsi troppo e mantenendo le adeguate distanze “di sicurezza” dagli altri passanti. Anche i nostri animali si vedono quindi limitate le proprie libertà e abitudini, quelle passeggiate che rappresentano per loro un importante momento di sfogo, di gioco, un’evasione da quelle quattro mura domestiche tra le quali molto spesso rimangono soli per quasi tutta la giornata. É importante quindi aiutarli ad abituarsi a questa nuova situazione, e la nostra compagnia diventa per loro fondamentale.

Ma come possiamo impiegare il nostro tempo con i nostri amici domestici?

Giocare col proprio cane e gatto

L’attività ludica riveste un ruolo molto importante nella vita di un animale: gli permette di svolgere un po’ di sana attività fisica, di non annoiarsi e di stimolare i propri sensi; con il gioco un animale impara a conosce l’ambiente che lo circonda, socializza, acquisisce sicurezza nelle proprie capacità.

Un cane o un gatto impara ad accontentarsi di palline di gomma, giochini che fanno rumore se vengono morsi, di scatole in cui nascondersi o gomitoli di lana da inseguire, ma per lui è sicuramente più stimolante interagire con noi, e ciò che ne giova è anche il rapporto animale-padrone.
I giochi, oltre che divertenti, devono essere costruttivi ed educativi, ed in questo ci si può letteralmente sbizzarrire utilizzando un po’ di fantasia. Qualche esempio di gioco, ma che allo stesso tempo è anche esercizio di attività mentale? Il nascondere oggetti affinchè vengano ritrovati dai nostri amici pelosi o l’inserire croccantini all’interno di palle forate e aspettare che Fido/Micio trovi il sistema per farli uscire e quindi mangiarli come premio: si divertono, imparano e vengono anche ripagati.
Per approfondire l’argomento vi consiglio di leggere anche L’importanza del gioco per il benessere dei nostri animali.

Rilassarsi con la musica

Anche gli animali amano la musica, ed anche su di loro lascia un’impronta molto benefica, soprattutto alcuni generi come la classica o i suoni melodiosi emessi dalle campane tibetane (diversi studi sono stati fatti a riguardo e ne hanno dato conferma).

Per condividere con i nostri amici a quattro zampe un momento tanto rilassante, basta starsene tranquillamente insieme seduti a terra, regalando loro qualche coccola e grattino. E vi assicuro che non saranno solo i pelosi di casa a goderne: il contatto diretto con un animale trasmette un senso di benessere generale all’uomo, è su questo principio che si basa la pet-therapy.

Ti invito a leggere anche Musica rilassante per cani: quali sono i benefici?

Un po’ di toelettatura

Seppur Micio e Fido molto probabilmente non gradiranno questo passatempo, dedicare parte della propria giornata alla toelettatura è un’altra valida soluzione: soprattutto se sono animali con un pelo lungo e folto, è importante spazzolarli per eliminare nodi (o evitare che si formino), cellule morte ed altro possibile materiale che può essersi lì attaccato; le orecchie vanno pulite, in particolar modo se il nostro amico a quattro zampe è soggetto ad otiti; le unghie vanno periodicamente tagliate perchè, se troppo lunghe, possono dare fastidio durante la deambulazione.
Qualche ulteriore consiglio potete trovarlo in Toelettatura del cane: importante per la sua salute.

Altri passatempi

Anche se non sono attività da svolgere insieme ai propri amici pelosi, possono essere ugualmente divertenti per noi ed utili per loro.

Se si è bravi a sferruzzare o nel taglio e cucito, un bel passatempo potrebbe essere quello di confezionare un caldo cappottino o una coperta nella quale possano acciambellarsi (anche se siamo alle soglie della primavera, potranno essere utili per il prossimo inverno) o un impermeabile per ripararli dalla pioggia. Se ci si destreggia invece meglio tra pentole e fornelli, allora si potrebbero preparare dei biscottini da utilizzare come premio.

Segui Pat:

Veterinaria blogger

La laurea in medicina veterinaria è stata la realizzazione del sogno di bambina. Amo la natura e tutto ciò che ci tiene a contatto con la terra e l'universo, e probabilmente questo ha alimentato il mio interesse per la medicina naturale, soprattutto per l'agopuntura in cui ho conseguito un diploma post-laurea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.