Cani e gatti invitati al banchetto di Natale?

postato in: Animali domestici | 0

Qualche articolo fa abbiamo affrontato i pericoli del Natale  che potrebbero interessare i nostri amici a quattro zampe (Natale e i possibili pericoli per i nostri animali), tra decorazioni, addobbi, pacchetti e pacchettini, piante tossiche…ma quanti di voi hanno mai pensato che anche il cibo potesse venire incriminato, proprio nel periodo dell’anno in cui i frigoriferi sono più pieni e le tavole maggiormente imbandite? Se per noi esseri umani le feste natalizie sono l’occasione per dare via libera alla fantasia culinaria e concedersi qualche sgarro in più, questo non deve valere anche per gli animali di casa.

Cenni sull’alimentazione del cane e del gatto

Abbiamo già parlato di quale sia la giusta alimentazione per il cane e per il gatto (Alimentazione del cane: consigli per una dieta sana ed equilibrata e Alimentazione del gatto: consigli per una dieta sana ed equilibrata) e tale dieta deve permanere anche il giorno di Natale, Santo Stefano, cenone di Capodanno, Epifania. “Ma è festa anche per loro”? A tale riguardo una miriade di argomentazioni potrebbero essere affrontate, seppur a molti potrebbe sembrare eccessivo: tematiche legate alla salute e tematiche comportamentali (seppur tale aspetto troppo spesso non venga per nulla tenuto in considerazione. Molti articoli che potrete leggere in futuro su questo blog saranno invece centrati proprio su questo, perchè parecchi errori commessi dai noi proprietari, anche in buonafede, si ripercuotono negativamente sui nostri pelosi. Ora cerchiamo di rimanere però ancorati il più possibile alla loro alimentazione durante le feste di fine anno).

Seppur convivano con noi, condividano i nostri spazi, rientrino nella nostra ruotine quotidiana, i nostri amici a quattro zampe sono molto diversi da noi esseri umani, hanno esigenze totalmente diverse; invece troppo spesso cerchiamo di “umanizzarli”, e questo anche a tavola. Persino cani e gatti, per i quali possiamo optare anche per una dieta casalinga, vanno incontro a dei problemi se mangiano qualcosa che non dovrebbero mangiare; solo per il fatto che certi alimenti si trovino abitualmente nei nostri piatti, non significa che vadano bene anche per loro; questo perchè i due apparati digerenti sono fortemente differenti, quindi anche le capacità digestive, di assimilazione, e di conseguenza le esigenze nutrizionali.

Alimentazione del cane e del gatto a Natale

Dopo quanto detto, quindi tassativamente NO a cibi troppo elaborati, troppo conditi o speziati; un severo NO anche ai dolci, in particolar modo al cioccolato. Insomma, tutte quelle leccornie che imbandiranno le tavole durante le prossime feste. Perchè se alcuni alimenti possono eventualmente causare solo un po’ di vomito o diarrea, altri rappresentano dei veri e propri veleni per i nostri animali (vedi appunto il cioccolato).

Ed oltre a non doverli somministrare voi direttamente (nemmeno se i vostri pelosi dovessero venire ad elemosinare a tavola, perchè attirati dagli invitanti odori), fate attenzione ai piatti che lasciate incustoditi o a quello che potrebbe cadere inavvertitamente a terra: in tali occasione i pets di casa diventano dei veri e propri spazzini.

Questo non significa voler escludere i nostri animali dai festeggiamenti; non facciamoci quindi assalire da sensi di colpa che in questo caso non dovrebbero esistere, perchè potrebbero invece essere maggiori se il nostro amico a quattro zampe dovesse stare male. E vi assicuro che i giorni di festa sono quelli in cui i pronti soccorsi veterinari sono maggiormente invasi.

Come intervenire se il cane o gatto non sta bene

Se dovesse verificarsi un po’ di vomito e diarrea non c’è bisogno di allarmarsi subito ed in modo eccessivo. Nel primo caso è necessario lasciare il cane/gatto a digiuno almeno per 12 ore, di cibo ma anche di acqua; poi si deve ricominciare ad alimentarlo con la sua abituale dieta, a piccole dosi per vedere se riesce a non rimettere quanto appena mangiato. In caso di diarrea invece, del riso bianco con un po’ di pollo e carote lesse possono essere di aiuto (qualche consiglio in più potete trovarlo anche in Diarrea nel cane e gatto: possibili cause e rimedi). Nel caso in cui la situazione non dovesse risolversi, ma anzi, il vostro amico dovesse apparire particolarmente mogio, portatelo nel più vicino pronto soccorso (perchè temo che anche il vostro veterinario sia impegnato a far festa in quegli stessi giorni).
Che altro aggiungere se non BUONE FESTE A TUTTI!!!

Ps: naturalmente qualsiasi altro animale di casa non è escluso da quanto detto.

Segui Pat:

Veterinaria blogger

La laurea in medicina veterinaria è stata la realizzazione del sogno di bambina. Amo la natura e tutto ciò che ci tiene a contatto con la terra e l'universo, e probabilmente questo ha alimentato il mio interesse per la medicina naturale, soprattutto per l'agopuntura in cui ho conseguito un diploma post-laurea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.