preparare-valigia-per-animali

In vacanza con i nostri animali: tutto l’occorrente da mettere in valigia

pubblicato in: Animali domestici | 0

La partenza è imminente? State preparando le valige? Avete già fatto l’ultima corsa agli acquisti prima di partire per le vacanze, costumi e parei colorati, infradito per lui e per lei, bermuda e t-shirts, palette e secchielli per i bimbi? Ma cosa occorre caricare in macchina quando si parte con il proprio amico a quattro zampe?

É con questo tema che voglio continuare il ciclo “Vacanze” perchè, nonostante possa sembrare un po’ frivolo, non è assolutamente da sottovalutare.

Fare la lista di ciò che potrebbe essere utile

Un consiglio è quello di stilare un promemoria, una lista di tutto ciò che potrebbe essere utile al nostro cane o gatto (o magari entrambi) una volta lontani da casa; è quello che farò io ora, per aiutarvi a non dimenticare nulla:

  • ciotole per l’acqua e per la pappa;

  • il cibo che i nostri pets sono abituati a mangiare: il cambio repentino di alimentazione potrebbe causare disturbi gastro-enterici, e non sempre sul luogo di villeggiatura si riescono a trovare le stesse scatolette e croccantini; inoltre non è sempre facile reperire negozi di animali, soprattutto aperti nel caso in cui raggiungessimo la meta nel week-end o la sera tardi;

  • per quest’ultimo stesso motivo è consigliabile portare la cassetta e della sabbietta per Micio, almeno la quantità sufficiente per un giorno o due;

  • una borraccia o una ciotolina per abbeverare Fido durante le passeggiate o in spiaggia: è importante reidratare il nostro cane durante le giornate calde ed afose estive, anche lui potrebbe soffrire molto il caldo (a riguardo vi invito a leggere Colpo di calore: cause, sintomi e consigli per proteggere i nostri animali);

  • guinzaglio e museruola;

  • paletta e sacchettini per la raccolta delle feci;

  • i giochini del nostro amico a quattro zampe, quelli a cui è più affezionato e che potrebbero farlo sentire più vicino a casa (ricordiamo che un cambiamento di ambiente può rappresentare una fonte di stress, e quindi è importante che certe abitudini rimangano tali anche nella casa di mare o montagna). Allo stesso modo è consigliabile portarsi dietro anche la cuccia e la sua copertina (nel caso in cui il nostro pet sia abituato ad averne una);

  • il libretto sanitario: naturalmente si spera sempre che il proprio cane/gatto stia sempre bene, soprattutto quando si è lontani da casa e quindi dal proprio veterinario di fiducia, ma in caso fosse necessario è sempre meglio averlo con sé. Nel caso si voglia invece andare all’estero, non bisogna dimenticarsi anche il passaporto;

  • kit di pronto soccorso, o almeno le medicine che il nostro amico peloso deve assumere quotidianamente. In ogni caso è molto importante, prima della partenza, informarsi se sul luogo di villeggiatura (o da lì poco distanti) esistano ambulatori o pronto soccorsi veterinari.

Medicina naturale per ridurre lo stress

Per ridurre lo stress ed aiutare i nostri animali ad ambientarsi alla soluzione vacanziera (appartamento, agriturismo, albergo, campeggio), soprattutto durante i primi giorni, i fiori da Bach potrebbero essere per loro un toccasana; è consigliabile cominciarne la somministrazione anche una settimana prima della partenza.

Ora che avete preparato la valigia, è ora di partire!

Provate a cercare la vostra struttura pet-friendly. Ricordate di filtrare la ricerca per animali ammessi



Booking.com

(function(d, sc, u) {
var s = d.createElement(sc), p = d.getElementsByTagName(sc)[0];
s.type = ‘text/javascript’;
s.async = true;
s.src = u + ‘?v=’ + (+new Date());
p.parentNode.insertBefore(s,p);
})(document, ‘script’, ‘//aff.bstatic.com/static/affiliate_base/js/flexiproduct.js’);

Ed ora a tutti BUON VIAGGIO E BUONE VACANZE!!!

LEGGI ANCHE:

Vacanze col proprio cane o gatto: come organizzare il viaggio

 

Segui Pat:

Veterinaria blogger

La laurea in medicina veterinaria è stata la realizzazione del sogno di bambina. Amo la natura e tutto ciò che ci tiene a contatto con la terra e l'universo, e probabilmente questo ha alimentato il mio interesse per la medicina naturale, soprattutto per l'agopuntura in cui ho conseguito un diploma post-laurea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.