Animali domestici ed allergie

pubblicato in: Animali domestici | 0

Le allergie interessano sempre più frequentemente i nostri amici a quattro zampe, così come molte più persone ne vengono colpite; questo potrebbe essere dovuto a diversi fattori: cambio di abitudini alimentari verso cibi industriali, non sempre ottimi dal punto di vista qualitativo e poveri di principi attivi; l’inquinamento… teniamo in considerazione che più ci si allontana da ciò che è naturale e sano e più l’organismo ne risente e si indebolisce… e non dimentichiamoci anche lo stress, perchè seppur a molti potrà far sorridere, anche i nostri amici a quattro zampe ne possono essere vittima. Tutti questi fattori agiscono negativamente sul sistema immunitario, che può non funzionare più così correttamente come dovrebbe.

Allergia: cos’è e cosa significa essere allergici

L’allergia è una reazione dell’organismo verso qualcosa che non riconosce come proprio, come self; il fisico (e più precisamente il sistema immunitario) mette in moto tutta una serie di meccanismi di difesa verso qualcosa di estraneo e che riconosce come dannoso. Naturalmente non tutti i soggetti hanno la stessa sensibilità e quindi, gli stessi agenti esterni che potrebbero fungere da allergeni (e che sono infiniti), possono causare reazioni in alcuni ma non in altri. Questi allergeni possono trovarsi nell’aria, nel cibo, possono essere essenze vegetali, punture di insetti, pulci, possono trovarsi in farmaci o essere materiali con i quali di viene a contatto (i nostri animali potrebbero manifestare reazioni allergiche anche nei confronti di metalli con le quali vengono fatte le ciotole nelle quali mangiano).

Allergie e sintomi

I sintomi possono essere estremamente vari: riniti, dermatiti, congiuntiviti, vomito e diarrea, inoltre l’intensità delle manifestazioni cliniche potrebbe essere anche molto varia da un soggetto all’altro. E’ importante sottolineare che, oltre ad alleviare la sintomatologia (che sicuramente dà sollievo all’animale), è fondamentale determinare la causa e risolvere quella alla radice.

Reazione allergica: cosa fare

Cosa fare quando il nostro animale manifesta una reazione allergica? La miglior cosa è sicuramente quella di portarlo dal veterinario che, in base all’anamnesi da voi fornita, i sintomi ed eventuali esami clinici, cercherà di risalire alla causa (non sempre immediata e facile da identificare); naturalmente anche la terapia sarà diversa in base alla situazione e quindi specifica e mirata. Nel caso la manifestazione clinica sia piuttosto grave, con gonfiore del muso e difficoltà respiratoria, allora la corsa dal veterinario deve essere tempestiva; inoltre non bisogna neanche escludere un possibile shock anafilattico.

L’identificazione della causa risulta essere importante anche per evitare altre future manifestazioni dello stesso tipo. E un po’ alla volta cercheremo di affrontarle una ad una…SEGUITEMI!

Segui Pat:

Veterinaria blogger

La laurea in medicina veterinaria è stata la realizzazione del sogno di bambina. Amo la natura e tutto ciò che ci tiene a contatto con la terra e l'universo, e probabilmente questo ha alimentato il mio interesse per la medicina naturale, soprattutto per l'agopuntura in cui ho conseguito un diploma post-laurea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.