pulci-del-cane-e-del-gatto-rimedi-naturali

Pulci del cane e del gatto: come difendere i nostri animali con i rimedi naturali

pubblicato in: Animali domestici | 0

Con la primavera arrivano anche degli ospiti indesiderati nella vista dei nostri amici a quattro zampe: le pulci.
Questi ectoparassiti, che si muovono indisturbati tra il pelo, riprendono il loro ciclo vitale con l’innalzamento delle temperature ed umidità, e possono causare diversi problemi ai nostri animali, locali ma non solo. Per evitare questo è importante la prevenzione, ma sapere anche come intervenire con dei prodotti specifici…ed in questo articolo ne vedremo alcuni di origine naturale.

Le pulci: cosa sono

Le pulci sono degli ectoparassiti che si localizzano sulla cute degli animali causando forte prurito (si parla infatti di “allergia da morso da pulci“) e possibili autolesionismi da grattamento; inoltre rappresentano l’ospite intermedio della tenia (Dipylidium caninum), un parassita intestinale che entra nell’organismo dei nostri animali a seguito dell’ingestione delle pulci presenti sul pelo.
Ma come ci si può difendere?

Pulci: la prevenzione

In commercio esistono diversi prodotti sotto forma di spot-on, collari, polveri che come tutti i farmaci presentano una loro tossicità, oltre a poter essere fonte di allergie negli animali sensibili. É possibile optare quindi per dei rimedi naturali:
olio di Neem, acquistabile in erboristeria ma anche in diversi negozi per animali: oltre ad agire come prevenzione, è in grado di interrompere il ciclo riproduttivo delle pulci;
olio essenziale di eucalipto, menta, geranio: 2-3 gocce da aggiungere all’acqua con la quale inumidire uno straccio da passare sul pelo dell’animale; lo stesso si può fare anche con acque e aceto, anche se presenta un’azione più blanda (quest’ultimo rimedio potrebbe essere usato efficacemente per pulire i propri amici a quattro a zampe al posto di shampo spesso troppo aggressivi; a riguardo puoi leggere anche Toelettatura del cane: importante per la sua salute);
– di tanto in tanto si possono aggiungere nella pappa uno spicchietto d’aglio che tiene lontano anche i parassiti intestinali (è vero che è una delle sostanze tossiche per i nostri animali, ma una dose così bassa e presa raramente non rappresenta un pericolo) o del lievito alimentare che agisce positivamente anche su cute e pelo.

Ma quando si verifica un’infestazione da pulci non sono sufficienti tutti questi rimedi: è fondamentale trattare tutti gli animali che vivono nello stesso ambiente, oltre che pulire accuratamente e disinfettare tutta la casa, soprattutto le zone più frequentate dai nostri pelosi, compresi cucce, cuscini, coperte, giochini da loro utilizzati.

Altro particolare non indifferente è dato dal fatto che attualmente l’infestazione da pulci potrebbe verificarsi anche in quelle stagioni che inizialmente abbiamo definito più sicure: il surriscaldamento globale per il quale gli inverni non sono più così rigidi, o le temperature alte nelle nostre case anche nelle stagioni fredde grazie all’azione dei termosifoni, facilitano il ciclo vitale delle pulci. La prevenzione quindi potrebbe essere consigliabile tutto l’anno.

LEGGI ANCHE:
Animali domestici ed allergie

Segui Pat:

Veterinaria blogger

La laurea in medicina veterinaria è stata la realizzazione del sogno di bambina. Amo la natura e tutto ciò che ci tiene a contatto con la terra e l'universo, e probabilmente questo ha alimentato il mio interesse per la medicina naturale, soprattutto per l'agopuntura in cui ho conseguito un diploma post-laurea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.