Frescobenessere: cosmesi fresca e vegana, rispettosa dell’ambiente

pubblicato in: Animali | 0

Quando si parla di veganismo ci si concentra sempre tanto sull’aspetto alimentare, dimenticandoci che questo stile di vita consiste nell’escludere completamente qualsiasi forma di sfruttamento e sofferenza per gli animali: vuol dire cercare capi di abbigliamento che non utilizzino materiali quali cuoio, seta, lana; prodotti per l’igiene della casa con ingredienti il più naturali possibili, non testati sugli animali ed anche privi di ingredienti di origine animale; cosmetici che rispecchiano gli stessi principi.

Ed è proprio sui cosmetici di Frescobenessere – partner dell’azienda austriaca Ringana – che oggi mi voglio soffermare ed allo stesso tempo presentare e proporre, proprio per la sua filosofia nella quale mi rispecchio molto, ma anche perchè credo possa essere una valida alternativa per tutti, senza essere necessariamente vegani.

Grazie a cosa è nata l’azienda? Ad un “banale” dentifricio. Ebbene sì, un dentifricio portato a casa da un bimbo della scuola materna e dal desiderio del suo babbo di garantire qualcosa di diverso ai propri figli; ed è così che nel 1996 è nato quel primo piccolo laboratorio che, nel corso degli anni e grazie al costante lavoro di un team di esperti, si è trasformato in uno stabilimento ultramoderno diretto alla produzione di cosmetici, integratori e sostitutivi dei pasti, tutto questo seguendo una filosofia improntata sul rispetto del corpo, degli animali e dell’ambiente.

L’obiettivo era ed è tutt’ora quello di dare una valida alternativa ai prodotti che si trovano abitualmente in commercio. Ciò su cui si basa la produzione è il legame con la natura: vengono utilizzate le essenze più potenti del mondo vegetale e vengono esclusi conservanti artificiali o prodotti geneticamente modificati. Le sostanze vegetali impiegate sono ricche di principi attivi, che rendono questi cosmetici estremamente efficaci.

Tutti i processi avvengono all’interno dello stabilimento e tutta la filiera è controllata dall’azienda stessa, dalla ricerca alla spedizione finale: oltre che sulla qualità del prodotto questo incide anche sull’efficienza del servizio offerto ai propri clienti.

La freschezza è testimoniata dalla deperibilità dei prodotti e tutti i processi di produzione (dalla lavorazione al confezionamento) sono ottimizzati per garantirla.
Grazie alle tecnologie più avanzate alle quali si ricorre vengono ottenute formulazioni altamente sofisticate dove la qualità dei principi attivi viene preservata e gli effetti sinergici positivi tra le sostanze vegetali potenziati.
E grazie alla curiosità, unita ad una grande passione per i principi attivi freschi, che spronano ogni giorno a fare innovazione, vengono creati sempre nuovi prodotti: nessuna formula rimane perennemente invariata e vengono introdotti principi attivi sempre migliori.

Impegno nella tutela ambientale

Molta importanza viene data anche al rispetto per l’ambiente e tutto il lavoro viene svolto con la massima consapevolezza dell’aspetto ecologico ed etico: gli ingredienti sono esclusivamente di origine vegetale, c’è la totale assenza di esperimenti sugli animali e il sistema dei flaconi è a rendere.

A testimonianza di questo ci sono i vari riconoscimenti che l’azienda ha ricevuto per il suo impegno: il premio austriaco per la tutela dell’ambiente e il premio come azienda dell’Alleanza globale per il clima. A questo bisogna poi aggiungere lo stemma regionale stiriano, TRIGOS Stiria (azienda vincitrice nel 2010, azienda nominata nel 2015 e nel 2017), EY Entrepreneur of the year (2013) e svariati premi per il design.

Inoltre molti dei cosmetici Frescobenessere sono certificati secondo gli standard ECOCERT e COSMOS.

Queste le accortezze in tale direzione:
– vengono usati flaconi di vetro con un sistema Airless che protegge i naturali principi attivi freschi, e dopo aver consumato il prodotto per la cosmesi possono essere raccolti in gruppi di 10 o multipli di 10 ed essere rinviati in azienda in cambio di un altro cosmetico. I flaconi in plastica non vengono riciclati nello stesso modo, ma devono essere smaltiti con la comune raccolta differenziata;
– oltre alla guida cartacea è presente anche quella digitale, comportando così un risparmio di risorse.

Impegno sociale

Oltre all’impegno investito nella cura del corpo delle persone, nel rispetto di animali e ambiente, bello anche quello nel sostegno di diversi progetti regionali nelle vicinanze della sede austriaca.

Dal 2017 l’azienda è infatti madrina della struttura SOS Villaggio dei bambini di Pinkfeld che accoglie 6 bambini e/o ragazzi; collabora nel progetto sociale Lebenshilfe che coinvolge persone con disabilità e nei cui centri diurni vengono confezionati gli integratori alimentari ; si impegna nel progetto Sterntalerhof che vede coinvolto l’ospedale pediatrico di Oberwart che offre ippoterapia e supporto a famiglie con bambini affetti di patologie gravi o letali. Ma i contributi sociali non finiscono qui.

Caterina Cariello e Frescobenessere

É grazie a Caterina Cariello che, quasi per caso, ho conosciuto Frescobenessere; mi ha sì proposto di provare i suoi prodotti, ma confesso che è riuscita a trasmettermi subito molto altro: la sua professionalità e l’entusiasmo per il suo lavoro, la disponibilità che mi ha mostrato, la voglia di trasmettere ciò in cui crede veramente e a cui forse deve il radicale cambiamento della sua vita.

Queste infatti sono state le sue parole quando le ho chiesto di raccontarmi qualcosa di sè:

“Ho 46 anni, vivo a Brescia e per quasi vent’anni ho lavorato nel settore pubblico a tempo indeterminato, il famoso “posto fisso”. Quando mi sono resa conto che il lavoro che stavo svolgendo non mi corrispondeva più, ho cercato un’altra strada che mi desse più possibilità di crescita e di gratificazione personale, oltre che economica. Cinque anni fa la mia vita è cambiata completamente: ho lasciato il mio vecchio impiego e trovato una dimensione completamente nuova in cui star bene io e di conseguenza far star bene chi mi circondava. “

Proviamo i prodotti Frescobenessere

Frescobenessere mi ha regalato il piacere di testare su di me diversi suoi cosmetici e prodotti per il corpo, e queste sono state le mie impressioni.

Ho ricevuto tanti campioncini, con la possibilità di scegliere così il prodotto più affine alle mie esigenze e al mio tipo di pelle; nel pacco ho trovato il FRESH Cleanser (latte detergente), 2 FRESH tonic (Calm e Pure), 2 sieri (FRESH Hydro Serum e FRESH Anti Wrinkle Serum), 2 creme viso (FRESH Cream Medium e FRESH Cream Rich), ognuno con delle indicazioni specifiche.

I prodotti sono tutti piuttosto liquidi (non sono contenuti infatti in vasetti, ma in flaconcini), molto delicati (sia nella consistenza che negli odori) ed estremamente facili da stendere sul viso; vengono assorbiti molto facilmente e piccole quantità sono sufficienti perchè i prodotti sono piuttosto concentrati.

Già dalla prima applicazione si avverte una pelle idratata ma allo stesso tempo non unta, sensazione che permane nel tempo (vuoi che, anche quella volta che non ho fatto il trattamento, non ho avuto la classica sensazione di “pelle che tira”). I risultati si dovrebbero ottenere dalla sinergia di questi prodotti applicati in maniera simultanea due volte al giorno tutti i giorni; molto probabilmente 10 giorni di test sono estremamente pochi per esprimere un personale giudizio, ma la certezza che ho è comunque quella di usare solo materie prime che nutrono senza nuocere in alcun modo la pelle: la freschezza e l’alta qualità dei prodotti, con la mancanza di conservanti, rappresentano una sicurezza e sono senz’altro quelle caratteristiche che fanno la differenza tra i prodotti di Frescobenessere e quello che viene offerto abitualmente sul mercato.

Nel pacco c’erano anche i prodotti per la detergenza della persona; eccoli qui di seguito.

FRESH Tooth Oil è stata una grande novità per me, ma credo lo sarebbe anche per la maggior parte delle persone abituate al classico dentifricio: da quest’ultimo è diversa le modalità di utilizzo, diversa la consistenza, diversi il sapore e l’odore piuttosto intensi.
L’olio denti, a base di olio di sesamo biologico spremuto a freddo e oli essenziali, funge sia da dentifricio che da collutorio: basta introdurne in bocca un cucchiaino da tè, cospargerlo per la bocca grazie all’aiuto della lingua e distribuirlo così su denti e gengive; dopo di che si deve sputare e infine passare lo spazzolino inumidito per tutta la cavità orale, facendo un risciacquo finale con acqua. Ovviamente il giudizio è strettamente personale in quanto il sapore ed il retrogusto che lascia in bocca può piacere o meno; la sensazione di pulito però si sente ed anche la naturalità degli ingredienti.
É possibile inoltre utilizzarlo per fare il così detto oil pulling, antica tecnica ayurvedica che permette di liberarsi dai batteri e dalle tossine accumulati in bocca durante la notte.

Bagno schiuma e shampoo possono piacere o meno, sicuramente potrebbero essere un po’ restii coloro abituati a cospargersi di schiuma e che hanno la sensazione che solo così ci si possa sentire puliti.
Avendo già utilizzato altri prodotti vegani e naturali con la stessa caratteristica, questa coincidenza mi ha portato a dedurre quanto poco naturali sono i prodotti schiumogeni (ricchi infatti di tensoattivi). Come mi ha spiegato Caterina, ci si deve abituare, così come deve farlo il nostro capello, abituato a prodotti aggressivi e ricchi di sostanze poco naturali; lo stimolo deve però venire dalla garanzia dei prodotti e dalla loro naturalità, ed è così che ho provato a fare anche io.

Il deodorante non ha bisogno di tante presentazioni: si tratta di una pasta semidensa bianca posta all’interno di un flaconcino. La resa è notevole (ne basta una quantità veramente minima sotto ogni ascella), l’odore è quasi impercepibile, e chi come me poco tollera quelli particolarmente intensi ed alcolici, il deodorante Frescobenessere potrebbe rappresentare una valida alternativa.

Infine FRESH stay fresh : esce dal suo flaconcino come una mousse bianca, da utilizzare sulla carta igienica per detergere le parti intime come se fosse una salvietta umidificate; è molto utile quando si è fuori casa.

Ritagliarsi ogni giorno almeno 5-10 minuti da dedicare a se stessi, prendersi cura del proprio corpo con prodotti di qualità, è una coccola che è giusto concedersi anche in una vita tanto frenetica.

LEGGI ANCHE:
Vegano: cosa significa esserlo e perchè diventarlo

.

Segui Pat:

Veterinaria blogger

La laurea in medicina veterinaria è stata la realizzazione del sogno di bambina. Amo la natura e tutto ciò che ci tiene a contatto con la terra e l'universo, e probabilmente questo ha alimentato il mio interesse per la medicina naturale, soprattutto per l'agopuntura in cui ho conseguito un diploma post-laurea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.