Visitare Rimini, consigli

Visitare Rimini tra spiagge, arte e relax

pubblicato in: Italia | 0

Come visitare Rimini e districarsi tra la voglia di prendere il sole, rilassarsi e entrare in contatto con le meraviglie storico-artistiche della città? Ve lo sveliamo subito!

Dove andare al mare

Rimini, spiagge

Con i suoi 15 km di spiaggia, Rimini rimane una delle destinazioni di vacanza più in voga, soprattutto durante il periodo estivo. La sua costa è pianeggiante, il mare caldo e calmo, l’offerta, tra spiagge libere e lidi privati, enorme. Vogliamo parlare dei servizi?

Tra le spiagge attrezzate si contano più di 250 stabilimenti balneari, aperti da maggio a settembre. Tra i migliori stabilimenti citiamo il famoso Bagno Tourquoise, super chic e amato dai vip; Spiaggia 84, importante lido pet-friendly, dove gli amanti degli animali troveranno percorsi agility e istruttori esperti; Spiaggia Libra, ideale per chi allo sport proprio non vuole rinunciare, con palestre all’aperto, e la possibilità di praticare sport acquatici, tennis, volley e calcio! Per chi viaggia in famiglia, il Bagno 62 mette a disposizione delle neo-mamme una serie di servizi come lo scalda-biberon, il fasciatoio, il frigorifero e il forno a microonde, utili per ogni tipo di esigenza, mentre i bimbi più grandi possono divertirsi con giochi di società e un parco giochi di 500 metri quadri.

Per quanto riguarda le spiagge libere invece, ci sono circa 15 tratti ad accesso gratuito, piccoli lembi di spiaggia tra un lido e l’altro. La spiaggia libera più ampia è quella che si trova tra il molo e il bagno 1.

Non solo mare a Rimini

Rimini, centro storico

Chi ha detto che a Rimini c’è spazio solo per nuotate e passeggiate sul lungomare? Il centro storico di Rimini è un concentrato di bellezza, arte e storia. Fate un giro in piazza Tre Martiri, piazza Cavour e Palazzo dell’Arena. Quando sarete nel centro di Rimini non dimenticate di visitare la Domus del Chirurgo, un’antica residenza romana, riemersa da recenti scavi archeologici con mosaici importantissimi.

Borgo San Giuliano è una meta imperdibile: in questo quartiere popolare nacque il maestro Federico Fellino. Oggi Borgo San Giuliano ha un fascino tutto particolare, è un cumulo di stradine fatte di murales e panni stesi.
Ora dell’aperitivo? Fermatevi in uno dei locali della Vecchia Pescheria, luogo i ritrovo degli universitari del posto.

Tra le cose assolutamente imperdibili figura l’Italia in miniatura, forse una delle attrazioni più conosciute della città, un vero e proprio paese delle meraviglie per grandi e piccini. Qui vi sentirete dei veri giganti!

Le Terme di Rimini

Rimini, terme e benessere

Per quando non avrete voglia di andare al mare, o semplicemente visiterete Rimini in autunno/inverno, le terme sono un’ottima soluzione per trascorrere una giornata di totale relax. Come ben sappiamo i benefici delle acque termali sono inestimabili!

Da Riminiterme troverete ambienti luminosi e accoglienti vista mare, idromassaggio, sauna, bagno turco, area relax con tisaneria, stanza del sale e piscina biomarina con accesso interno alla SPA.
Basta scegliere il percorso benessere che preferite e portare con voi cuffia, costume, ciabatte e accappatoio o telo.

Dove dormire a Rimini

Un albergo che metta d’accordo tutti e che vi permetta di fare tutto ciò che vi ho elencato prima?
Noi vi consigliamo l’Hotel San Giorgio, un hotel a Miramare di Rimini 3 stelle, vicino alle terme.

Questo hotel offre un’accoglienza familiare (tipica della tradizione romagnola) e un’ottima posizione, trovandosi proprio in prima linea sulla spiaggia di Miramare, tra Rimini e Riccione.

La struttura è perfetta per le famiglie alla ricerca di relax (anche se viaggiano con bimbi piccoli), ma anche per le giovani coppie che desiderano divertirsi sulla Riviera Romagnola.
Il ristorante e la buona cucina completano l’offerta: qui infatti, oltre a un bel panorama, troverete pietanze tipiche della cucina locale, preparate nel totale rispetto della tradizione romagnola.

Cosa assaggiare durante una vacanza a Rimini

Rimini, cosa mangiare - pasta fatta in casa

Sarebbe impensabile andare a Rimini e tornare a casa senza aver assaggiato la protagonista indissolubile della cucina locale, la piadina romagnola. Fragrante, genuina, ripiena di ciò che ognuno di noi desidera, la piadina è preparata con farina, sale, acqua e strutto. La migliore? Con salumi e squacquerone di Romagna DOP.

Al ristorante non manca di certo la pasta fatta a mano: largo quindi a tagliatelle, strozzapreti, cappelletti, maltagliati, passatelli e lasagne. Il brodetto è un piatto di antichissima tradizione, nato per utilizzare il pescato difficile da vendere, assolutamente da provare in un buon ristorante di pesce.  Largo a grigliate di pesce e di carne!

Per i dolci menzioniamo il bustrengo, un dolce povero e semplice, a base di miele, pinoli, mandorle, noci, farina di castagne e cacao, e la ciambella romagnola (senza buco al centro!) fatta con uova, zucchero, farina, limone, latte e burro.

E se volessimo tornare a casa con qualche prodotto locale? Io suggerisco un pezzo di mora romagnola, il salame locale e una buona bottiglia di Sangiovese Superiore.

Segui Mara Saru:

Fondatrice

Sono una viaggiatrice. Sono anche una maniaca dell'organizzazione e amo fotografare porte colorate. Adoro il cibo e spesso mi diletto a cucinare con il mio Monsieur Cuisine Plus!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.