A Roma con il cane: cosa fare in città con i nostri amici a quattro zampe

pubblicato in: Animali domestici, Italia | 0

L’inverno è ormai alle nostre spalle, ci attendono quindi giornate sempre più miti, intiepidite dai primi caldi raggi di sole.

La primavera è il risveglio della vita: lo si vede negli alberi che si ricoprono delle foglie perse nei mesi precedenti, nei fiori che riempiono l’atmosfera dei loro colori e profumi, negli insetti che cominciano laboriosi le loro attività di impollinazione… Ma anche noi poco a poco cominciamo ad uscire dal nostro “letargo” invernale, la voglia di fare ricomincia a scorrere nelle nostre vene, ci sentiamo più attivi, aperti, l’umore riacquista quella nota di positività che si era un po’ assopita.

É quasi immediato e naturale il desiderio di evasione, di chiuderci alle spalle la porta di casa per trascorrere un po’ di tempo libero all’aria aperta, e cosa c’è di più sano, per corpo e mente, di una bella passeggiata con il proprio amico a 4 zampe?

Una passeggiata per Roma con Fido

Oggi ci troviamo nella capitale e la nostra compagna di viaggio è Minnie, una jack russell di 6 anni, romana doc, che ci farà conoscere quelle zone della capitale che ama tanto frequentare insieme ai suoi padroni: sono aree storiche, piene di verde, “isole felici” che è possibile trovare anche in una città caotica come quella di Roma.

Qui Minnie si riempie di energia perchè ha la possibilità di scorrazzare liberamente, di giocare, incontrare altri cagnolini che – come lei – godono di questi momenti di svago lontano dalle quattro mura domestiche; e poi cosa c’è di più piacevole di trascorrere qualche ora lontano dalla routine quotidiana, in compagnia degli amici bipedi? Aiuta anche a rendere più saldo e complice il rapporto cane-padrone.

La prima tappa di Minnie è il parco di Villa Chigi, nel quartiere Salario, quest’ultima costruita tra il 1763 ed il 1765 ed esempio di casino di villeggiatura settecentesco; da lì a poco più di 10 anni venne realizzato anche il giardino costituito, nella parte occidentale da un giardino all’italiana con aiuole e boschetti, nella sua parte orientale invece da viale di passeggiata.
Oggi la Villa e il giardino all’italiana sono di proprietà privata (l’edificio è stato affidato in comodato d’uso ad una comunità che si occupa del recupero di tossicodipendenti), mentre la restante parte è diventato un parco pubblico dalla fine degli anni ’70, accessibile quindi ai visitatori.

Minnie ci porta ora nella zona occidentale del Gianicolo, per scoprire una residenza storica di Roma, Villa Doria Pamphilj con i suoi ben 184 ettari di parco; proprio per la sua estensione verdeggiante, è conosciuta anche come “Bel Respiro”.
Prese origine da quella che all’epoca era chiamata Villa Vecchia, una tenuta di campagna acquistata nel 1630 dalla famiglia Pamphilj e che venne trasformata in una residenza nobiliare; fu anche terreno di battaglie, come quella che venne combattuta nel 1849 in difesa della Repubblica Romana. Nel corso della sua storia subì diversi ampliamenti, il più importante dei quali ha visto l’inclusione della confinante Villa Corsini (1856) ed il tutto venne trasformato in una grande azienda agricola.
Nel 1939 il comune di Roma avviò i primi espropri che culminarono nelle due aperture al pubblico del parco, nel 1965 del settore occidentale e nel 1971 di quello orientale. É molto frequentato dai cittadini romani che desiderano praticare jogging, bird-watching, ma anche fare una bella passeggiata rigenerante per corpo e mente. Ed ovviamente è il posto ideale anche per i nostri amici a quattro zampe che, in mezzo al verde, si trovano sempre a proprio agio.

Un’altra meta molto gradita da Minnie è il Parco dell’Appia Antica, un’area protetta di ben 4500 ettari (dopo l’ampliamento del 2018), istituita nel 1988 per salvaguardare il patrimonio storico-archeologico-natualistico presente in questa zona, appunto lungo la via Appia Antica. É uno dei luoghi più amati dai romani, ma molto gettonata anche dai turisti.
La via Appia era definita già dagli antichi “Regina Viarum”, cioè la Regina delle Strade: la sua costruzione iniziò nel 312 a.C. ed il suo percorso si spinse allora fino a Capua; solo successivamente fu protratta fino a Taranto e poi a Brindisi.
Il Parco comprende questa via e le sue aree limitrofe, per un’estensione di 16 km; i comuni interessati sono Roma, Ciampino e Marino. É un luogo suggestivo dove si respira ancora l’aria dell’antica Roma, della quale sono rimasti numerosi segni. Fare una passeggiata in questa immensa area verde della capitale è come immergersi tra storia e natura, grazie ai suoi monumenti e alle sue ricchezze botaniche e faunistiche.

Altro cuore verde della capitale è il parco di Villa Borghese che, nonostante i suoi “miseri” 80 ettari, che lo fanno retrocedere all’ultimo posto rispetto a quelli appena descritti, è sempre stato fonte di ispirazione per scrittori e artisti, ed ancora oggi è molto apprezzato dai suoi visitatori. Ognuno può vederci la meta ideale dove ritrovare il proprio piacere personale: fare una tranquilla passeggiata avvolti dal verde degli alberi o un po’ di attività fisica all’aria aperta, organizzare un picnic con amici o parenti, noleggiare una bicicletta o un risciò, intrufolarsi in qualche museo d’arte per arricchire il proprio sapere.
Ed è inutile dire che qui anche i nostri amici a quattro zampe troverebbero la loro fonte di divertimento.

Insomma, ettari di distese verdi che aspettano i nostri amici pelosi ce ne sono a iosa a Roma! Spazi aperti dove possono scorrazzare felici ed esprimere la loro natura, i loro istinti, rotolandosi nell’erba, cacciando farfalle, inseguendo quelle scie di odori e profumi che solo loro riescono a percepire. Inoltre, all’interno degli stessi parchi, ci sono aree a loro completamente riservate, dove poter giocare liberamente insieme ai propri simili (perchè ricordiamo che la socializzazione tra cani è molto importante per un loro sano sviluppo comportamentale).

Una giornata al mare con Fido

E se volessimo fare una gita fuori porta, ma senza percorrere tanti chilometri? Ostia e le sue spiagge potrebbero essere una valida soluzione!…vero Minnie?
A Fregene, vicino Ostia, è stata persino creata una spiaggia adibita interamente agli animali, la Bau Beach, un tratto di arenile lungo 300 metri dove possono liberamente tuffarsi in mare senza rischiare multe. In visione della bella stagione è sicuramente una meta da tenere fortemente in considerazione.

LEGGI ANCHE:

A Roma con il cane: cosa fare in città con i nostri amici a quattro zampe

Segui Pat:

Veterinaria blogger

La laurea in medicina veterinaria è stata la realizzazione del sogno di bambina. Amo la natura e tutto ciò che ci tiene a contatto con la terra e l'universo, e probabilmente questo ha alimentato il mio interesse per la medicina naturale, soprattutto per l'agopuntura in cui ho conseguito un diploma post-laurea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.