Viaggio in Veneto: itinerario da Padova ad Asiago

Viaggio in Veneto: itinerario da Padova ad Asiago

postato in: Italia, Veneto | 0

Finalmente a fine aprile sarò in Veneto. Di questa regione tanto nordica (quando ero a Roma, ma ora che abito a Milano è solo tanto estiana!) conosco Venezia e Verona. Da tempo sentivo il desiderio di dedicare al Veneto qualche giorno e finalmente, con il ponte del 1° maggio, l’occasione è arrivata!
Per questa volta mi concentrerò su una zona specifica: ho organizzato un itinerario che mi porterà dai Colli Euganei ad Asiago e che passerà in città importanti come Padova, Vicenza e Bassano del Grappa.

Come organizzare un viaggio in Veneto

Anche questa volta (come per l’organizzazione del viaggio in Sicilia), mi sono fatta aiutare dalle mappe personalizzate di Google. Basta fissare i punti principali di interesse e il gioco è fatto!

Per la scelta dell’alloggio invece, ho provato una nuovissima e utile piattaforma di ricerca soggiorno. Si chiama hundredrooms ed è un portale che mette in comparazione tutti gli alloggi disponibili sui vari siti di affitto case-vacanza (come Booking, Airbnb, Homeaway). Utilizzare hundredrooms è molto semplice: basta inserire la destinazione di viaggio, il periodo, il numero di persone e utilizzare i filtri a seconda del tipo di viaggio che intendiamo fare. Nel mio caso era di fondamentale importanza trovare un appartamento con terrazza per potermi concedere una colazione da re!
In pochi secondi si possono visualizzare tutte le camere, gli appartamenti o le ville della zona interessata e scegliere quella che più ci piace. Comodo vero?

Cosa fare durante un viaggio in Veneto

Un viaggio in Veneto per visitare Padova vi sembra poco? A Padova si può ammirare uno dei più importanti cicli pittorici al mondo, la Cappella degli Scrovegni di Giotto che da sola vale la visita. E poi le piazze cittadine, come Piazza delle Erbe e Piazza dei Signori, Palazzo della Ragione e Prato della Valle. Non dimentichiamo che in questa città regna sovrano uno dei cocktail più bevuti durante gli happy hour italiani, lo spritz (mica male!).

Ma nel mio viaggio in Veneto non c’è solo Padova. Ho scelto Marostica perché di lei ho sempre sentito parlare e sono curiosissima di vederla dal vivo. Marostica è famosissima per la sua Piazza degli Scacchi che, ogni anno a settembre, ospita la più grande partita di scacchi al mondo! E cosa dire del Ponte degli Alpini di Bassano del Grappa?
Impossibile non passare per Vicenza e prevedere un percorso sulle tracce della vita e delle opere di Palladio e un assaggio ad Asiago del suo formaggio locale.

Un aiuto che arriva dalla BIT!

Dopo 3 anni di assenza quest’anno sono tornata alla BIT. La fiera dedicata al mondo del turismo si è svolta a Milano dal 2 al 4 aprile. Tra i vari (e speciali) incontri che ho avuto la fortuna di fare, uno tra tutti ha letteralmente cambiato la mia giornata in fiera ed è stato quello con l’ufficio turistico di Cittadella. Ero alla ricerca famelica di informazioni sul Veneto e un signore gentilissimo è riuscito a saziarmi nel giro di 20 minuti, capovolgendo completamente l’idea di itinerario che mi ero fatta e offrendomi preziosi consigli su come rivedere i tempi di permanenza.
Grazie a lui ho incluso una nuova tappa nel mio viaggio in Veneto, Cittadella appunto, una straordinaria cittadina medioevale murata che si trova a pochi km da Padova, e un itinerario naturalistico, una passeggiata nel Parco dei Colli Euganei!

Rispondi