Viaggi lunghi: istruzioni per l’uso

Viaggi lunghi: istruzioni per l’uso

postato in: Consigli di viaggio, Rubriche | 0

Per organizzare un viaggio lungo, ogni aspetto della pianificazione deve essere curato in maniera dettagliata: solo così avrai la certezza di goderti una vacanza perfetta da ogni punto di vista. Il primo consiglio che devi tenere a mente è quello di prenotare in anticipo: se è vero che attendere l’ultimo secondo a volte può garantirti prezzi più bassi e occasioni imperdibili, è altrettanto vero che così facendo hai comunque un margine di rischio che non puoi evitare. Ecco perché, a costo di spendere qualche euro in più, ti conviene anticipare le prenotazioni.

L’importanza di una polizza viaggi

Se hai in mente di andare in un posto poco sicuro per i turisti, o in cui semplicemente il sistema sanitario privato è molto costoso, una polizza viaggi per le trasferte lunghe è un’opzione che non puoi fare a meno di prendere in considerazione. In generale, poi, preoccupati di tutti gli aspetti burocratici, per evitare sorprese poco piacevoli: accertati della necessità di disporre di un visto, magari anche solo per i Paesi in cui non dormirai ma sarai di passaggio. E, ovviamente, se hai già un passaporto, non dimenticare di controllare la sua data di scadenza e il suo periodo di validità.

Conosci le leggi e le regole del paese che ti ospiterà?

In generale, tieni conto delle leggi e delle regole in vigore nel Paese in cui stai andando: non solo dal punto di vista ufficiale, ma anche dal punto di vista culturale. Conoscere le tradizioni delle persone con cui avrai a che fare per lungo tempo non solo ti darà la possibilità di socializzare più facilmente, ma ti porrà anche nelle condizioni di evitare gaffe imbarazzanti o altre situazioni poco gradevoli, causate da comportamenti non adeguati.

Pensa alle vaccinazioni prima di partire

Anche la salute è importante: oltre che alla polizza viaggi con copertura sanitaria, pensa anche alle vaccinazioni. Se ti stai dirigendo in luoghi in cui sono diffuse malattie che in Europa non esistono, preoccupati di consultare il tuo medico e il sito web della Farnesina per avere tutte le informazioni di cui hai bisogno in proposito. Anche in questo caso, cerca di non aspettare l’ultimo secondo, poiché ci sono dei vaccini che hanno bisogno di essere iniettati con un congruo anticipo, in modo tale che l’organismo sia in grado di sviluppare l’immunità nei tempi e nelle modalità del caso.

Non farti trovare impreparato

Se il tuo viaggio è molto lungo, non puoi fare a meno di stilare un itinerario di base: non c’è bisogno che tu sia troppo preciso, ma un iter approssimativo ti servirà per non farti trovare impreparato in caso di emergenze. Fai buon uso delle guide turistiche ma non esagerare: più che sui libri, volgi il tuo sguardo sui luoghi che attraversi e sulle persone che ti stanno intorno, che hanno da insegnarti molto più di qualsiasi volume. Se hai paura di dimenticare alcune tappe obbligate della tua vacanza, nulla ti vieta di scrivere un elenco con i musei in cui non vuoi mancare, con le osterie in cui vuoi mangiare, con le boutique in cui vuoi fare shopping, e così via. Grazie a questo piccolo trucco, non corri il rischio di non sapere dove andare.

#postsponsorizzato

Rispondi