Le spiagge dell’Isola del Giglio: breve guida per una vacanza al top

Le spiagge dell’Isola del Giglio: breve guida per una vacanza al top

postato in: Italia, Toscana | 0

L’Isola del Giglio, posta all’interno dell’Arcipelago Toscano, è una piccola meraviglia situata in mezzo al mar Tirreno, facilmente raggiungibile con i traghetti e meta ideale per chi desidera passare una vacanza all’insegna del bel mare e dei paesaggi mozzafiato.

Sono molte le spiagge dell’Isola del Giglio raggiungibili dai visitatori, sia con i mezzi pubblici che a piedi, potendo sfruttare anche una rete di sentieri di cui l’Isola è disseminata, e che rappresentano un modo alternativo per ammirare il paesaggio da una prospettiva diversa.

Alcune di queste sono molto conosciute e facili da raggiungere, meta ideale per chi cerca soprattutto il divertimento. Ma ce ne sono molte altre più piccole, nascoste e sconosciute che possono essere scelte desidera il relax e, soprattutto, paesaggi quasi incontaminati e lontani dal rumore. Cerchiamo, con questo articolo, di darvi dei suggerimenti utili che vi permetteranno di vivere un’esperienza davvero a 360 gradi.

Le spiagge dell’Isola del Giglio: la costa Est

Sono due le grandi zone nelle quali si può distinguere la disposizione delle spiagge gigliesi e stiamo parlando della costa est, ossia la zona più vicina a Giglio Porto, e della costa ovest, con riferimento a Giglio Campese che, con Giglio Castello, rappresentano i principali paesi presenti.

Nella costa est, se puntate su spiagge a vocazione più turistica, vi consigliamo la spiaggia del Saraceno, che si trova davvero a due passi dalla zona di sbarco del traghetto, fatta con ciottolini e caratterizzata dalla presenza di scogli lisci; anche se situata in una zona affollata è un’ottima soluzione per passare una bella giornata di mare.

Molto conosciuta è anche la spiaggia delle Cannelle, a sud di Giglio Porto e raggiungibile in circa 20 minuti di camminata o con i mezzi pubblici; si presenta come una spiaggia dal fondale basso e per questo meta ideale per famiglie con bambini al seguito.

Desiderate provare una soluzione differente e scoprire il lato nascosto dell’Isola? Vi consigliamo la Punta del Capel Rosso, situata nell’estrema zona sud, caratterizzato da lastroni di granito lisci, che arrivano fino al mare, caratterizzato da uno splendido blu cobalto e dall’assoluta tranquillità. Viene chiamata così a causa del colore rossastro dei muschi che sembrano simili, per la loro conformazione, a dei capelli rossi.

Se volete essere sicuri di stare lontani dalla confusione e dall’affollamento delle spiagge, la miglior soluzione in questa zona è quella di puntare sulla Spiaggia dell’Arenella, composta da sabbia bianchissima e fine, con fondali bassi adatti a tutti; un ambiente che si potrà apprezzare immersi nella più assoluta tranquillità.

Le spiagge dell’isola del giglio: la costa ovest

Volete visitare la Costa Ovest? Tappa obbligata, in questo caso, è la spiaggia del Campese, situata nella zona nord-ovest e la più grande spiaggia dell’Isola. Se siete dei giovani che cercate il divertimento, non potete perdere questa occasione, in quanto sono numerose le attività che vengono quotidianamente organizzate, dai tornei di beach volley, fino agli sport acquatici, con corsi organizzati di snorkeling e diving.

Anche in questo caso non mancano le opportunità per vedere l’Isola sotto un differente punto di vista; particolare e consigliatissima è la cosiddetta “spiaggia del Pertuso”, una piccola insenatura del Campese raggiungibile solo a piedi e molto piccola per l’appunto, come un pertugio. I fondali ed il panorama vi ripagheranno ampiamente del percorso fatto per raggiungerlo.

Ancor più lontano (circa mezz’ora a piedi) è la spiaggia del Faraglioncello, piccolo angolino composto da scoglietti e ciottoli, perfetto per chi desidera praticare snorkeling nella più assoluta tranquillità.

La spiaggia Pozzarelli, che deve il suo nome all’esistenza di un’antica fonte termale, si trova a circa 45 minuti dal Campese ed è composta da sassi arrotondati di diverse dimensioni; il paesaggio qua è particolare, in quanto sembra di ritrovarsi in una spiaggia oceanica con il mare aperto dinanzi a noi.

Dove dormire all’Isola del Giglio

Ce ne sarebbero molte altre di spiagge da proporvi, ma lasciamo a voi la curiosità di scoprirle e andare a visitarle; per questo vi consigliamo, se è nelle vostre possibilità, di non fermarvi all’Isola del Giglio solo per un weekend, ma di puntare ad un soggiorno più lungo: sono molte le strutture che potranno accogliervi, anche se la scelta migliore che può lasciarvi maggior libertà è quella di puntare sull’affitto di uno dei tanti appartamenti messi a disposizione dalle agenzie immobiliari del luogo.

Rispondi