costaagrigentina-scaladeiturchi

La costa agrigentina: tutto ciò che bisogna sapere!

postato in: Italia | 0

La Costa Agrigentina include quel tratto della Sicilia che va da Porto Palo di Menfi fino a Licata. È un alternarsi di spiagge dorate e scogliere bianche a picco sul mare, borghi marinari colmi di tradizione, prelibatezze locali da assaggiare, un gioiello per gli amanti della storia e dell’archeologia. Ma come muoversi in una destinazione così ricca? Ci penso io! Il mio articolo vi porterà alla scoperta della Costa Agrigentina, fornendovi tanti consigli utili su cosa fare e vedere durante il vostro viaggio.

La Valle dei Templi, tappa obbligatoria!

costaagrigentina-valledeitempli

Se vi trovate sulla Costa Agrigentina non potrete fare a meno di entrare nella Valle dei Templi (7 km dalle spiagge di Porto Empedocle), patrimonio dell’Umanità dal 1997 e simbolo indiscusso dell’intera Sicilia.
Vi assicuro che dopo averla vista su milioni di libri, probabilmente dai tempi della prima elementare fino a quelli più recenti delle riviste di viaggio e nei post dei travel blogger, vedere dal vivo la Valle dei Templi sarà commovente. Sapete che questo è uno dei siti archeologici meglio conservati al mondo? Prendetevi almeno mezza giornata per visitare tutto il suo splendore.
Qui tutte le informazioni per i biglietti!

Si inizia con il Tempio di Ercole e le sue 8 colonne rimesse in piedi nel 1924. Questo è l’edificio più antico della Valle. C’è poi il Tempio della Concordia, uno dei meglio conservati, risalente al V secolo a.C. e simbolo dell’intero parco (direi anche dell’intera Sicilia). Doveva essere una costruzione colossale, il Tempio di Zeus, ma probabilmente non venne portato a compimento. Ben conservata è anche la Tomba di Terrone, il monumento funerario dedicato ai caduti della seconda guerra punica.

Le spiagge più belle della costa agrigentina

costaagrigentina-spiagge

Partiamo da quella che viene catalogata come una delle spiagge più affascinanti di tutto il tratto costiero, Eracle Minoa. Siamo in cima a Capo Bianco, il promontorio vistoso che sorge tra Sciacca e Agrigento. La spiaggia è lunga 6 km, è circondata da una folta pineta e il suo mare è pulitissimo.

A far parte della Riserva Naturale Regionale del WWF è invece Torre Salsa. Prendete maschera e boccaio prima di partire per Torre Salsa: qui i fondali sono pieni di pesci colorati!

Non sono niente male le località balneari che occupano il territorio di Ribera: Borgo Bonsignore, Pianagrande e Seccagrande. Se Borgo Bonsignore ha un litorale frastagliato e suggestivo, Pianagrande vanta un arenile che si apre a braccia aperte davanti al mare. Seccagrande è forse la più frequentata delle tre ed è il posto giusto dove rimanere fino al tramonto e magari concedersi un aperitivo trendy.

Chiude la lista la più famosa delle spiagge della costa agrigentina, la Scala dei Turchi. Visitare la Scala dei Turchi per me è stato un sogno a occhi aperti: erano anni che desideravo fotografare il paesaggio colorato di bianco per eccellenza. Oltre a un bagno nel suo fondale blu-limpido, concedetevi la vista di uno dei tramonti più romantici della vostra vita, quando tutto il cielo e la pietra diventano rosa e cala il silenzio.

Agrigento: perfetta per una passeggiata serale e per mangiare piatti siciliani doc

Ritagliatevi un po’ di tempo dalle vostre lunghe giornate in spiaggia e preparatevi a partire per Agrigento nel tardo pomeriggio.
La vecchia Akragas dalle 17 in poi si trasforma in una calda cittadina dove la maggior parte della vita si concentra lungo via Atenea. Questa elegante arteria è piena di negozi e boutique, ristorantini e bar in cui fermarsi per un aperitivo, e parte dall’elegante piazza del Teatro Pirandello.
Un giro nella cattedrale che domina la collina di Girgenti, e poi via verso via San Francesco d’Assisi e lungo la via dell’arte.

agrigento-viadellarte

Per fermarvi a mangiare in un posto doc consiglio Trattoria Concordia in via Porcello 8, un vicoletto di via Atenea. Io sono riuscita a prenotare un tavolo last-second ma a tutti consiglio di organizzarsi prima. il ristorante è proprio una tipica trattoria fatta di pochi tavoli, tovaglie a quadri, sedie di legno e cibo squisito a prezzi giusti. Noi abbiamo provato le caserecce con pesce spada e menta e una grigliata di pesce sublime.

Se dopo la cena da Trattoria Concordia vi rimane ancora un piccolo spazio andate da Le Cuspide, una delle gelaterie più buone di tutta la Sicilia, aperta da quasi mezzo secolo. Si trova in piazza Cavour, lungo viale della Vittoria, una bellissima via pedonale da dove si può ammirare la Valle dei Templi illuminata. Il gusto da scegliere in gelateria? Il pistacchio!

Due belle città marinare da visitare? Porto Empedocle e Licata

costaagrigentina-portoempedocle

Porto Empedocle, oltre a esser ricordata per aver dato i natali a Luigi Pirandello e Andrea Camilleri, è una cittadina marinara simpatica e vivace. Il momento giusto per visitarla è durante la festa del patrono, San Calogero, che si svolge il primo fine settimana del mese di settembre. Il sabato e la domenica la statua di San Calogero viene portata a spalla tra i vicoli di Porto Empedocle, dove la gente è pronta a lanciare dalla finestra bocconcini di pane in segno di devozione, fino al porto dove lo attende uno spettacolo di fuochi d’artificio sul mare.

costaagrigentina-licata

A Licata c’è uno dei fari più grandi d’Europa. Si trova in Corso Umberto Argentina e si può raggiungere a piedi dal centro del borgo. Da vedere anche Castel Sant’Angelo, un forte spagnolo del 1500 che domina tutto il paese. Da provare – ma solo se capitate a Licata il 19 marzo, in occasione della festa del papà, cioè di San Giuseppe – la tagliarina con il macco, una pasta fresca condita con un purè di fave.

Dove dormire sulla costa agrigentina

Per il mio alloggio sulla costa agrigentina avevo in mente un posto accogliente, che mi permettesse di partire facilmente per le varie destinazioni. Mi sarebbe piaciuto avere un angolo cottura dove cucinare qualcosa per cena, per non trascorrere tutte le serate fuori. Dopo varie ricerche ho optato per Casa Vacanze Bellavista a Porto Empedocle e devo ammettere che mai scelta fu più azzeccata! Solo guardando le foto il desiderio di partire era aumentato…

Oltre ad un’accoglienza eccezionale, cortese e simpatica, Casa Vacanze Bellavista ci ha ospitato in uno dei suoi appartamenti con giardino visto mare. La struttura infatti sorge su una terrazza a picco sulla spiaggia di Porto Empedocle.
Il nostro appartamento era pulitissimo, munito di ogni confort e spazioso. Ma ciò che più colpisce è la tranquillità che emana l’intero complesso.

La posizione è ottima: Agrigento e la Valle dei Templi si trovano ad appena 10 km o poco più, Porto Empedocle si raggiunge in 6 minuti d’auto, mentre alla Scala dei Turchi si può arrivare… direttamente a piedi! Una delle doti di Casa Vacanze Bellavista è proprio l’ingresso in spiaggia diretto – vi separano appena 45 scalini. Una volta giunti in spiaggia si raggiunge la Scala dei Turchi con una passeggiata di 15 minuti.

Ah dimenticavo! Da Casa Vacanze Bellavista c’è anche la piscina. Io l’ho utilizzata per una bella nuotata rilassante dopo una giornata in spiaggia. I costi sono onestissimi e includono anche la prima colazione. Se vi interessa avere più info, controllate qui -> Case Vacanza Bellavista.

Segui Mara Saru:

Fondatrice

Sono una viaggiatrice. Sono anche una maniaca dell'organizzazione e amo fotografare porte colorate. Adoro il cibo e spesso mi diletto a cucinare con il mio Monsieur Cuisine Plus!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.