sudafrica-culinaria

Il Sudafrica: una tappa culinaria

pubblicato in: Mondo | 0

La realtà sudafricana, spicca da sempre per il suo colorismo di luci e per i sorrisi sgargianti dei suoi cittadini, per non parlare poi della vastità di pietanze culinarie che ha da offrire.

Conosciuta infatti come il Melting-Pot culturale, la regione del Sudafrica si caratterizza per una cucina molto ampia, battezzata come “Rainbow Cusine”, ovvero la cucina arcobaleno. Perché questo nome così bizzarro? Esso è dato dalla stretta analogia che intercorre tra le vastità cromatiche dell’arcobaleno e la grande varietà che la cucina del Sudafrica ha acquisito, nel corso del tempo, dalle varie influenze provenienti da più fonti multiculturali.

La Repubblica sudafricana si trova proprio sulla punta della penisola africana, la cui linea costiera si estende dall’oceano Atlantico, a partire da Cape Pint, per ben 2,789 chilometri verso l’oceano indiano: non ci viene per cui difficile capire come tante influenze culturali possono aver trovato un punto di convergenza propria nella regione del Sudafrica. La cultura olandese, quella tedesca, quella francese e indo-asiatica hanno unito i loro elementi culinari proprio grazie alle numerose dominazioni realizzate nella realtà meridionale dell’Africa: per le strade del Sudafrica c’è una varietà di stili e tradizioni tutte da gustare con il palato.

I Samosa

I Samosa sono un must all’interno del menù africano: sono dei tocchetti di pasta sfoglia, fritta o cotta al forno, con ripieno piccante fatto di un ventaglio di ingredienti come patate speziate, piselli, cipolle, aglio, lenticchie e carne macinata e, in alcuni quartieri aggiungono anche soia, pinoli e altro ancora.

Questa pietanza è anche conosciuta come Sambusa dai locali e sono facilmente reperibili in ristoranti, panetterie, negozietti all’angolo e stazioni di servizio. Di grande gusto è la crosta esterna, la cui base è costituita da farina bianca, che viene fatta in un cono e poi riempita di succulenta carne, di pollo o soia, alla fine sigillata e cotta in forno o fritta in olio: il risultato sarà croccante, caldo ed estremamente saporito.

Boerie Rolls

Di grande sapore sono anche i Boerie Rolls, ovvero il corrispettivo sudafricano dell’hotdog americano, preparato in modo veramente simile: il piatto, comunemente conosciuto nella realtà locale grazie ai Boerwors, ovvero un tipo di salsiccia sudafricana di carne e spezie, è sempre molto apprezzato dai turisti, che spesso visitano la regione unicamente per conoscere i gusti e i sapori di un ambiente noto per il suo clima, ma anche per il suo dinamismo: numerosissime coppie di novelli sposi sceglie annualmente la meta sudafricana, per culminare il lungo viaggio del fidanzamento che non può non approdare a mete quasi tropicali.

Visitare in coppia una nuova regione, grazie a traveldesign.it, rappresenta una scelta curiosa, affascinante e anche pratica, perché la regione del Sudafrica è un summa di culture, di lingue e soprattutto di sapori piccanti e gustosi.

Segui Mara Saru:

Fondatrice

Sono una viaggiatrice. Sono anche una maniaca dell'organizzazione e amo fotografare porte colorate. Adoro il cibo e spesso mi diletto a cucinare con il mio Monsieur Cuisine Plus!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.