Cosa fare e vedere a Mazara del Vallo

pubblicato in: Italia | 0

Durante quel favoloso viaggio che mi ha portato in Sicilia (qui trovate l’itinerario) una delle primissime tappe è stata proprio Mazara del Vallo, un piccolo borgo sul mare di cui avevo visto tantissime foto evocative prima di partire. Oggi voglio svelarvi qualche consiglio su cosa fare e vedere a Mazara del Vallo. Spero sia utile per il vostro prossimo viaggio!

Il quartiere tunisino di Mazara del Vallo

Grazie alla sua posizione, Mazara fu una delle più importanti città della Sicilia per tutto il Medioevo. Proprio in questo periodo convivevano in città ben 4 gruppi etnici (i latini, i greci, i musulmani e gli ebrei) che diedero vita a 4 quatieri distinti: San Francesco, San Giovanni, Giudecca e Xitta. Del primo quartiere, quello di San Francesco, quello islamico per eccellenza, si può ancora oggi ammirare la Casbah. Qui, grazie all’aiuto dell’amministrazione comunale i tunisini hanno rimesso a nuovo le loro case, hanno abbellito le facciate, i vicoli e le piazze con maioliche, aiutandosi con i colori e gli odori della loro terra.

mazara-quartierearabo

La Casbah è una delle mete imperdibili se si visita Mazara, se non altro per ammirare la bellezza della perfetta integrazione tra i due popoli nemmeno troppo lontani. Girare nel quartiere tunisino di sera, poco prima di cena, ascoltando le voci della strada, i profumi speziati che escono dalle case, guardare i bimbi che giocano a calcio prima di rientrare è un’esperienza unica.

Un giro nell’eleganza e nel barocco

mazara-centrostorico

Anche se il tempo per visitare Mazara del Vallo, programmate una passeggiata tra l’elegante piazza della Repubblica che guarda il Palazzo Vescovile, il Seminario dei Chierici e la Cattedrale, via Garibaldi con le sue botteghe, Corso Umberto e piazza Mokarta. Non dimenticate che Mazara, precisamente in piazza Plebiscito, custodisce una statua risalente al IV sec a.C., quella del Satiro Danzante, ritrovata solo nel 1998 da un peschereccio.

mazara-scalinata-io

Andare al mare a Mazara del Vallo

Poco fuori da Mazara del Vallo c’è una bellissima spiaggia che si estende per circa 8 kilometri. Si chiama Tonnarella e nonostante i pochi tratti di spiaggia libera è la meta ideale se desiderate fare un bagno dopo aver sistemato le valigie in camera 🙂
Sabbia dorata e acqua limpida sono le due caratteristiche della Tonnarella. Se soffia un po’ di vento potrete vedere gli amanti del surf e kit-surf all’opera.

Dove dormire a Mazara del Vallo

Per un perfetto soggiorno a Mazara del Vallo consiglio il B&b Sofia che si trova in via Capitolo 31, proprio alle spalle del lungomare e vicinissimo al centro città. Se arrivate in auto potrete parcheggiare gratuitamente davanti alla struttura. Andatelo subito a vedere, cliccate su B&b Sofia di Mazara del Vallo!
Il b&b è piccolino ma tanto confortevole: le camere sono spaziose e silenziose, con bagno privato, morbidi asciugamani, tv e connessione wifi. Ma il punto forte è la bellissima sala delle colazioni all’ultimo piano con annessa terrazza che vi metterà di buon umore e vi farà iniziare con il piede giusto la vostra giornata. A contornare il buongiorno ci saranno i cornetti freschissimi portati dal proprietario (quello di ricotta e nutella è il massimo) e altre delizie.

Dove mangiare a Mazara del Vallo

Una rosticceria-trattoria alla buona dove ogni tanto dalla cucina esce il cuoco per chiederti se sei soddisfatto dei tuoi piatti. Prezzi modesti e qualità ottima. Sto parlando del posto in cui ci siamo fermati a mangiare e siamo usciti soddisfatti, cioè Trattoria da Giacomo in via Salemi. Noi abbiamo provato un piatto di busiate (pasta lunga fresca tipica di queste parti) alle uova di pesce spada e vogole, più una frittura di pesce… in entrambi i casi da leccarsi i baffi!

Da Mazara del Vallo: le gite possibili

Mazara può esser presa come punto di partenza per visitare altre due bellezze della Sicilia, Marsala e Selinunte.
Cercate di capitare a Marsala, distante 28 km da Mazara, la mattina presto, quando si svolge il mercato e la gente alle 10.30 del mattino è pronta ad addentare pane e panelle appena sfornati al prezzo di 1,50€. Meritano il pulitissimo e tutto di marmo centro storico, completamente pedonale, via Garaffa dove si vedono i resti della vecchia Lilybeo, piazza del Carmine e il Panificio Ragona, dove ho mangiato gli arancini più buoni di tutta la Sicilia (chiedo scusa a tutti gli altri, ma devo dirlo!).

Per una gita di stampo storico-culturale andate al Parco Archeologico di Selinunte che da Mazara dista poco più di 35 km. Pensate che il parco è oggi considerato il più ampio e imponente d’Europa, ma questa è un’altra storia…

Segui Mara Saru:

Fondatrice

Sono una viaggiatrice. Sono anche una maniaca dell'organizzazione e amo fotografare porte colorate. Adoro il cibo e spesso mi diletto a cucinare con il mio Monsieur Cuisine Plus!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.