#wanderlust: la malattia del viaggiatore si fa tag

#wanderlust: la malattia del viaggiatore si fa tag

postato in: Raccontandomi qui, Rubriche | 2

Non è mai facile parlare di sé. A me riesce in rare occasione. Tuttavia ho deciso di accettare (e l’ho fatto davvero volentieri) l’invito di La valigia in viaggio che ha nominato Eppuresonoinviaggio per il progetto #wanderlust (grazie mille!).
A creare questo simpatico # è stato il blog Iris&Peplo: si tratta di rispondere a 10 domandine tema viaggi e nominare almeno altri tre blogger che faranno lo stesso, inserendo nell’articolo la foto dell’intestazione del progetto, in modo da riconoscerci tutti – quelli che soffrono di questa sindrome per intenderci e che non riescono a stare fermi in un posto.

Iniziamo? Prima di tutto la foto!

wanderlust

E ora ecco le domande e le mie risposte:

1. Per prima cosa: dove sei stata fin’ora?
La lista dei posti visitati è lunghissima, anche perché mi piacciono anche – a volte soprattutto! – i piccoli borghi, i paesini che nessuno conosce, i paesaggi nascosti. Detto questo, durante i miei anni da viaggiatrice mi sono concentrata soprattutto su Europa e Italia 🙂

2. Qual è la città o paese più bello dove sei stata?
Cavolo, già sono in difficoltà alla seconda domanda. Ci sono tantissime città e tantissimi paesi che mi hanno letteralmente incantata e che mi hanno permesso di tornare a casa con l’idea: Io qui vorrei tornare! Parlo di posti come l’Irlanda, la Sicilia, le Cinque Terre. Tuttavia la mia città del cuore rimane Londra. Ci sono stata per la prima volta nel 2002 e me ne sono innamorata, tanto da ritornarci più volte nel corso degli anni. Fino al 2013 quando ho deciso di farmi adottare da lei e viverci per quasi un anno. Devo ammettere che non è stato semplice ma il suo fascino ha reso l’esperienza più piacevole!

3. Sei mai stata più di una volta nello stesso posto o preferisci visitare ogni volta un posto nuovo?
Mi piace sperimentare – sempre, anche in viaggio! Ci tengo molto a non ritrovarmi per più di due volte nello stesso posto. Ma ci sono delle mete che non lo permettono quindi… Oltre a Londra (vedi sopra) sono stata più volte a Barcellona, Parigi e in varie città e borghi italiani, come Firenze, Bologna, Torino, Sperlonga, Napoli, che non mi stanco mai di vedere e fotografare!

4. Consigliami il miglior locale (ovunque nel mondo) dove hai mangiato.
Nomino uno dei ristoranti in cui ho mangiato durante il mio ultimo viaggio in Sicilia a settembre. Si chiama Al Vicoletto, si trova a Trapani e serve cucina doc locale. Lo consiglio a tutti: i primi piatti sono superlativi, il pesce freschissimo e lo staff è pure simpatico. Cosa volere di più?

5. Sei per le vacanza al mare, in montagna o per le città?
Tendenzialmente sono per i viaggi e non per le vacanze. Per i viaggi mi piace mixare più aspetti e includere la visita alle città, le passeggiate in montagna e i tuffi al mare.

6. Qual è il souvenir che non manchi mai di portare a casa?
Sarà banale ma la calamita da attaccare al frigo ha sempre il suo fascino. Adoro riportare a casa anche cibi tradizionali e libri di cucina della regione o della nazione in cui sono stata per organizzare cene a tema con gli amici.

7. Nella tua valigia cosa non manca mai?
Mi piacerebbe scrivere che nella mia valigia non mancano mai quegli oggettini strafighi come bussola e portafortuna ma, visto che sono tendenzialmente ipocondriaca, non parto senza un piccolo kit-salva vita in cui seleziono di volta in volta le medicine che potrebbero servirmi durante il viaggio.

8. In quale luogo già visitato ritorneresti volentieri?
Oltre ai luoghi già citati prima mi piacerebbe ritornare in Portogallo. Credo sia un paese pieno di colore, una forte tradizione e un popolo accogliente.

9. E in quale posto già visitato non torneresti?
Direi Berlino ma sono dell’idea che tutti meritano una seconda occasione…

10. La meta del prossimo viaggio?
Prossimo prossimo? Ritorno nella mia Roma, ma dopo di lei ci sono già in programma tantissime altre destinazioni!

Ora le mie nomination… Nomino:
Senza zucchero
La bolla di sapone
La cicala sull’amaca
Il Recupero del Colore
Divertitevi come ho fatto io!

2 risposte

  1. Ciao Mara! Ho scoperto da pochissimo il tuo blog e mi piace proprio tanto, credo di avere parecchie cose in comune con te! Ti ho messo nei preferiti e tornerò a leggerti volentieri 🙂
    A presto!

    • Mara Saru

      Ehi Agnese! Ciaoooo 🙂
      Piacere di conoscerti e… che bello <3
      Sono contenta che "ti trovi bene nel mio blog". Verrò a farmi un giro nel tuo al più presto!!!
      Un bacione

Rispondi