Visitare Bergamo in un giorno? Ecco come fare!

Visitare Bergamo in un giorno? Ecco come fare!

postato in: #inungiorno, Italia, Lombardia, Rubriche | 0

Un sabato di luglio mi è capitato di visitare Bergamo in un giorno. Opinione comune è che a Bergamo ci sia solo il celebre aeroporto Orio al Serio ma non è propriamente così: Bergamo è un’elegante cittadina che merita una sosta.
Abitando a Milano, per me raggiungere Bergamo è stato davvero semplice: si prende il treno da Stazione Centrale e si arriva in città in poco meno di un’ora. Anche con l’auto la tratta è fattibile: calcolando un ipotetico percorso da Milano centro a Bergamo centro i km sono 52 o poco più. Curiosi di sapere come continua la visita di Bergamo in un giorno? Ve lo dico subito.

Ma prima di iniziare…

Vorrei parlarvi di una delle cose che più mi ha colpito della mia visita a Bergamo #inungiorno, e cioè della sua eleganza, dell’impeccabile voglia/necessità di essere/farsi vedere pulita e ordinata. È stato davvero piacevole passeggiare lungo le sue strade ampie, nessuno che osava buttare a terra i resti delle sigarette. Mi è sembrato di essere in una di quelle capitali europee del freddo nord e questo ha aumentato la voglia di scoprire una città a pochi chilometri da Milano. Lo abbiamo fatto lentamente, rispettando i nostri e i suoi tempi e devo ammettere che è stato piacevolissimo.

Dalla stazione a Bergamo Alta

Se arrivate in treno dalla stazione centrale fino alla funicolare per Bergamo Alta vi separano una manciata di km, perfetti da percorrere a piedi (oppure con il bus numero 1). In via Vittorio Emanuele II quindi vi attende il mezzo che in meno di due minuti vi porterà in alto!

bergamo-funicolare

Una volta arrivati a Bergamo Alta, lasciandovi alle spalle la funicolare, prendete via Gombito fino ad arrivare in piazza Vecchia – impiegherete appena 4 minuti – quella che Le Corbusier descriveva come una delle piazze più affascinanti al mondo. In effetti Piazza Vecchia ha il suo perché: al centro è dotata di una fontana risalente al 1780 mentre tutti intorno vi si affacciano il Palazzo del Podestà e il Palazzo della Ragione. Se capitate a Bergamo la terza domenica del mese troverete anche un mercatino di antiquariato e brocantage.

bergamo-piazzavecchia

Da piazza Vecchia riuscirete ad avvistare la Basilica di Santa Maria Maggiore. Prima di raggiungerla fermatevi lungo la meridiana che squarcia in due il pavimento del Palazzo della Ragione.

La Basilica di Santa Maria Maggiore stupisce il visitatore per il suo abito romanico e il suo cuore barocco: mentre infatti da fuori vi sembrerà di essere di fronte a un esperimento romanico, dentro rimarrete estasiasti dall’esplosione di arte barocca. Alle pareti ben 5 arazzi giganti…

Uscendo dalla Basilica girate su via Arena, una delle strade più antiche di tutta la città e svoltate per la piazzetta Luigi Angelini dove si trova un vecchio lavatoio tutto circondato da ampi spazi verde e panchine che ispirano relax.

bergamo-lavatoio

Ritornando su piazza Vecchia prendete via Bartolomeo Colleoni e lasciatevi rapire dalle botteghe storiche della stradina dal sapore medievale. Tanti – forse troppi – i ristorantini e gli alimentari pronti a soddisfarvi con i loro menu! Senza farvi distrarre arrivate in piazza Mascheroni e oltrepassando il portico della Torre della Campanella – guardate a me cosa mi è capitato di incontrare…

portico-bergamo
…raggiungete piazza della Cittadella dove si trova il punto più panoramico di tutta la città!

Pausa pranzo a mangiar polenta…

Ehi è quasi ora di pranzo! Volete il mio personale consiglio? Riscendete le bellissime stradine di Bergamo Alta fino ad arrivare alla stazione della funicolare. Davanti a voi, in piazza Mercato delle Scarpe, il posto perfetto per un pasto non troppo pretenzioso ma tanto locale, il PolontOne. Qui potrete assaggiare la polenta alla spina – SI, avete capito bene! – come preferite: c’è sia quella gialla che quella taragna, quella con i funghi e quella con il zola, c’è perfino quella alla griglia (ma dovrete attendere 20 minuti) e quella con il sugo.

Le porzioni sono abbondanti, i condimenti, i sughi e le carni sono ottime, sarete saziati di sicuro e se non amate la polenta ci sono buone alternative, come panini e taglieri dal tipico sapore bergamasco. Un gustoso bicchiere di vino e la pausa pranzo è servita!

Da Bergamo Alta a borgo sant’agostino

 

La pancia è piena e avete bisogno di un caffè? Provate il Caffè della Funicolare! Si trova proprio di fronte al PolontOne, il personale è gentile e, ciliegina sulla torta, vanta una terrazza panoramica da urlo su tutta Bergamo.

Ora riscendete verso Bergamo Bassa a piedi per una passeggiata di 20 minuti totali. Prendendo via di Porta Dipinta passerete di fronte a case dalle facciate interessanti e arriverete dritti al Parco di Borgo Sant’Agostino, uno spazio immerso nel verde che si anima soprattutto in estate, quando sono allestiti banchetti e stand con un’offerta enogastronomia eclatante.

bergamo-viaportadipinta

Prima di ripartire un giro di shopping

bergamo-bassa-shopping

Arrivando di fronte alla stazione della funicolare di via Vittorio Emanuele II riprendete la strada dell’andata, via Roma e spingetevi nella città bassa. Di sicuro noterete la differenza tra le due parti della città e capirete subito che Bergamo Bassa non è altro che il cuore della vita commerciale. Prima di riprendere il treno quindi fermatevi a fare una passeggiata lungo via XX settembre, il centro dello shopping. La strada vi condurrà in piazza Pontida dove un tempo si svolgevano le attività dei mercanti.

Ma Bergamo Bassa non è solo shopping! Se avete tempo potete fermarvi ad ammirare gli alberi curati del Sentierone, il salotto dei bergamaschi, e il Teatro Donizzetti, nato nel 1786 e vanto della gente del posto.

Ora è il momento di rientrare. Vi è piaciuta la vostra visita a Bergamo #inungiorno?

Rispondi