Mangiare a Vienna, taverne della tradizione e brunch chic

Mangiare a Vienna, taverne della tradizione e brunch chic

postato in: Austria, Europa | 0

L’inverno è alle porte e l’atmosfera natalizia trasforma le città con decorazioni e profumi dalle note di cannella. In ogni capitale europea è possibile trovare dolciumi della tradizione e piatti locali serviti come semplice street food o riadattati per non perdere il treno della modernità. Organizzare un viaggio in questo periodo significa lanciarsi alla scoperta degli immancabili mercatini di Natale: suggestivi ma a volte un po’ troppo omologati. Come altre città Vienna si prepara ad affrontare i fasti natalizi ed è proprio questo il momento migliore per allontanarsi dai luoghi battuti dal turismo delle feste, rinunciando ai soliti biscotti e vin brûlé, e scoprire i piatti della vera cucina viennese.

Dalla prima colazione fino alle cene biologiche o trendy, dai locali “mobili” alle degustazioni dei migliori vini della regione, ecco una guida per mangiare a Vienna e se siete indecisi dove soggiornare vi consiglio di scegliere tra le magnifiche proposte di H.R.S.

Brunch e prima colazione

Quando siamo all’estero una buona giornata inizia con una buona colazione e se ci troviamo a Vienna il posto ideale è un buon cafè. Si parte con un salto nella tradizione con il Cafè Sperl, che dal 1880 offre dalla mattina fino alla sera panini e uova alla coque. Per una colazione più sostanziosa c’è il Cafè Drechsler, dove è possibile trovare gulasch, wurstel giganti e torta Sacher fin dal primo mattino. Se volete invece recuperare le forze dopo una notte brava il Cafè Berg, a pochi passi dal museo di Sigmund Freud, è l’ideale: potrete scegliere la vostra colazione fino alle 15!

Per un brunch chic da non perdere la Meierei im Stadtpark dove gustare l’uovo con fegato d’oca e il Beuschel (polmone di vitello) e il Meinl am Graben, con la sua colazione a base di champagne e ostriche. Per i più avventurosi consigliamo il Point of Sale, al Naschmarkt, ed il suo menù delle colazioni davvero internazionale: cinese, italiana, zen, il menu relax e molte altre. Chi ama il faidate in cucina potrà divertirsi al Corns n’pops: i clienti possono creare un muesli personalizzato con oltre 50 ingredienti.

Se ogni tentativo di dieta è chiuso nel cassetto dei desideri, godetevi una sosta veloce presso uno Schanigarten, i locali all’aperto situati in piazze, zone pedonali o direttamente sul marciapiede. Quando a Vienna il sole splende se ne contano fino a 1800, delimitati da fioriere e colmi di avventori seduti ai tavolini.

Tra le tappe obbligate del nostro tour per mangiare a Vienna troviamo inoltre i chioschi di wurstel, dove trovare le classiche salsicce Bitzinger (ad Albertinaplatz e vicino la Ruota panoramica) ed il Kasekrainer, la salsiccia ripiena di formaggio.

Pranzi e cene della tradizione

Se volete mangiare a Vienna scoprendo il gusto della cucina tradizionale la vostra metà non può allontanarsi da un Wiener Beisl, la versione viennese del ristorante: pareti in legno e un grande bancone dove viene servita la birra ed il vino. In uno di questi locali troverete dalla classica Frittatensuppe, un brodo con frittatine, alla zuppa con gnocchi, la Griebnockerlsuppe, e ottimi dolci come la Palatsichinken, la crepe austriaca. Un perfetto esempio di Wiener Beisl sono: lo Steman, nella Otto-Bauer-Gasse, il Gasthaus Wild, al centro di Radetzkyplatz, e il Gasthus Wolf. Per gli amanti del buon vino consigliamo una sosta in una vera taverna viennese, l’Heuriger, dove troverete solamente vino locale.

Gusti biologici e prodotti ecosostenibili

A Vienna oltre ai cibi della tradizione troverete esperienze per il palato a chilometro zero, quando la cucina è sinonimo di eco sostenibilità. Un esempio è il BioBistro GenussBar, dove ogni giorno vengono serviti cibi biologici, anche da asporto, e un intero pranzo vegano. Per un dolce momento di relax ci sono i gelati del’Eis-Greissler, rigorosamente a base di yogurt e panna bio. Se amate i mercatini rionali andate al mercato biologico dei contadini Freyung, ogni venerdì e sabato nel centro di Vienna.

Rispondi