Londra segreta: 5 luoghi che (forse) non conoscevate

Londra segreta: 5 luoghi che (forse) non conoscevate

postato in: Europa, Regno Unito | 0

Quanti di voi stanno organizzando un viaggio a Londra? Che sia per svago o per lavoro la capitale inglese attrae ogni anno milioni di turisti. Anche le vacanze studio a Londra non scherzano… La mia primissima esperienza a Londra, prima di trasferirmi e viverci anni dopo, in effetti è stata proprio per una vacanza studio: volevo imparare la lingua, comunicare con le persone del posto e in più era il mio primissimo viaggio completamente sola. Di quel viaggio ho un bellissimo ricordo, Londra mi ha regalato tanto come città e in più sono riuscita a sbloccarmi con una lingua che fino a quel momento mi era ostile. Magari un giorno ve ne parlerò, ma torniamo a noi!
Purtroppo punto in comune di tutti i turisti attratti dalla bellissima Londra è quello di tuffarsi, con le loro solite guide turistiche, sempre negli stessi posti. Oggi vorrei proporvi una passeggiata nella mia Londra segreta, in 5 posti che forse non conoscevate!

Il beigel più buono di sempre si mangia a Brick Lane

Ogni volta che capitavo a Brick Lane notavo un viavai di persone con beigel fumanti in mano. Mi sono incuriosita e ho chiesto in giro. È così che ho scoperto il Brick Lane Beigel Bake, il posto perfetto per mangiare un vero beigel a Londra.
Questa panetteria è sempre piena di gente, tanto che molti mangiano in piedi oppure ordinano e poi escono fuggitivi addentando il proprio beigel in strada – il che è piacevole perché Brick Lane è il top per una passeggiata alternativa.
La specialità della casa è l’hot salt beef beigel, un panino che racchiude tutto il sapore dell’Inghilterra in pochi bocconi, ripieno di carne salata, con cetriolo o mostarda. Anche se il mio preferito rimane quello con burro salato e salmone. Provateli entrambi!

Al Borough Market: una passeggiata nel regno dei buongustai

londrasegreta-boroughmarket

Tra i primi posti della classifica dei 5 posti di Londra segreta c’è il Borough Market. Siete stati a Camden Town, Portobello, Covent Garden, Brick Lane e anche a Greenwich. Non vi rimane che andare al Borough Market, uno dei più grandi mercati alimentari della città. Il Borough Market si trova proprio sotto gli archi della ferrovia del London Bridge e vi assicuro… è il paradiso dei buongustai.
La storia del luogo è millenaria: pensate che i primi riferimenti al mercato risalgono al 1276.
Al Borough Market troverete davvero di tutto, cibo proveniente da ogni angolo del mondo. Rimarrete affascinati dalla sua struttura vittoriana e dai banchi puliti, ordinati e super forniti: dietro di loro solo produttori, allevatori e pescatori pronti a coccolarvi con le loro prelibatezze.
Tra i prodotti da provare o/e da acquistare ci sono rare spezie delle ex colonie, pane di ogni tipo fatto a mano, i migliori Stilton e Cheddar del Regno Unito, hamburger di zebra e canguro, sali speciali della Cornovaglia!

Un angolo di Giappone a Londra? Andate all’Holland Park

Durante la mia permanenza a Londra, il mio coinquilino mi consigliò un posto che facilmente avrei dimenticato nel corso del tempo. Sto parlando dell’Holland Park, l’angolo più giapponese della città di Londra.
L’Holland Park si trova vicinissimo a Kensington Garden, un altro bellissimo giardino anni ‘30 che si estende su un totale di 6000 metri quadrati, ed è un omaggio che gli esperti giardinieri di Kyoto hanno fatto al popolo britannico. Sarà una piccola e nascosta sorpresa per tutti voi, e se siete un pizzico romantici vi piacerà tantissimo.

Tutti i colori di Neal’s Yard

londrasegreta-nealsyard

Covent Garden è di sicuro una delle tappe classiche, consigliate durante un viaggio a Londra. Ma dietro questa zona così elegante si nasconde un piccolo gioiello tutto colorato. Si chiama Neal’s Yard, ed è un grumo di strade fatte di palazzi, negozietti e piazze dai colori pastello. Lo conoscevate?
Per raggiungerlo recatevi nel vicolo tra Short Gardens e Monmouth Street e iniziate a girare senza cartina alla mano. Le stradine di Neal’s Yard negli anni ’70 erano completamente infestate dai ratti, fortunatamente ci pensò Nicolas Saunders a salvarle e ad aprire uno dei primi negozietti che daranno il via alle boutique alimentari che vedete oggi.
Dopo il vostro giro consiglio a tutti di fare una sosta presso il Wild Food Cafè un carinissimo locale che vi catapulterà nel mondo vegetariano e vegano.

Waxy O’Connor’s Pub, il mondo nascosto dietro una porta rossa…

Concludo la mia passeggiata nella Londra segreta con un locale che forse alcuni di voi già conoscono, ma di cui io – ahimè – ignoravamo completamente l’esistenza prima di metterci piedi, il Waxy O’Connor’s Pub.
Premetto: a Londra di pub ce ne sono a migliaia. Sicuramente durante la vostra permanenza ne proverete tanti, anche solo per gustare un hamburger veloce durante la giornata o una bibita in serata. Il mio preferito però rimane lui, quello di Rupert Street, vicino alla fermata di Leicester Square.
Non so quanto questo posto sia poco conosciuto, ma di sicuro merita una visita – potete entrare anche senza consumare, c’è talmente tanta gente che nessuno si accorgerà di voi 🙂 – se non altro per la sua atmosfera elfica, al confine tra la magia e la realtà, la musica allegra e i londinesi simpatici che lo frequentano, con cui scambiare quattro chiacchiere.

Rispondi