Le 10 cose da non perdere quando si visita Amsterdam

Le 10 cose da non perdere quando si visita Amsterdam

postato in: Europa, Olanda | 0

Amsterdam è affascinante durante tutti i periodi dell’anno. Quando ho visitato io questa città sono rientrata a casa con la convinzione che un giorno ci sarei ritornata ed è una sensazione che non mi capita di avere spesso al ritorno da un viaggio. Il mio viaggio è durato 4 giorni e in quel periodo sono riuscita a vedere bene la città tanto che mi sento di darvi qualche consiglio.
Che la vostra visita sia in autunno, inverno inoltrato o primavera, qui ci sono le 10 cose da non perdere quando si visita Amsterdam.

1. La visita al Museo di Van Gogh

Quando: Tutti i giorni dalle 9 del mattino alle 6 di sera, ma il venerdì la chiusura è prevista alle 22.
Dove: Museumplein 6, Amsterdam.
Perché: Semplicemente perché quella che troverete ad Amsterdam è la più grande collezione di dipinti di Van Gogh al mondo.
Note: La visita al museo di Van Gogh mi è piaciuta tantissimo. Lo spazio espositivo è maestoso e si può girare liberamente tra le ampie sale, senza fretta e senza la calca di gente. Per sicurezza conviene organizzare la propria visita, magari prendendo i biglietti direttamente online qualche giorno prima.

2. Una gita in bicicletta

amsterdam-bici

Quando: Se il tempo è favorevole almeno un’intera giornata
Dove: Per il centro di Amsterdam
Perché: Due motivi in assoluto: per immergerti nell’usanza locale – ad Amsterdam si gira rigorosamente in bicicletta – e per ammirare la città in libertà, sulle due ruote
Note: Personalmente non sono riuscita a girare Amsterdam in bici perché non era ancora iniziata la mia vita in bicicletta (vuoi saperne di più? Leggi questo articolo), ma sarà la prima cosa che farò quando tornerò in città!

3. La casa di Anna Frank

Quando: Da aprile a ottobre si può entrare tutti i giorni dalle 9 alle 22, mentre da novembre a marzo si anticipa la chiusura alle 19 (tranne il sabato quando si può rimanere fino alle 21)
Dove: Prinsengracht 263-267, Amsterdam
Perché: Sarà un tuffo nella storia, tanto nostalgico quanto sorprendente. Di sicuro è un’esperienza che consiglio a tutti.
Note: Come per il museo di Van Gogh conviene munirsi prima di biglietto per evitare code lunghissime e perdite di tempo. Se non avete letto il Diario di Anna Frank fatelo prima di entrare!

4. L’aringa cruda all’Albert Cuyp Market

amsterdam-aringa

Quando: Tutti i giorni fino alle 15, ora in cui i 250 banchi pieni di frutta e verdura, capi di abbigliamento, fiori, bici, prodotti da forno e chi più ne ha ne metta iniziano a chiudere
Dove: Albert Cuypstraat, Amsterdam
Perché: Mangiare l’aringa cruda, cosparsa di cipolle crude e piccoli cetrioli sott’olio, addentarla prendendola dalla coda e assaporarne tutto il suo gusto pieno significa immergersi completamente nella tradizione locale. Il posto migliore per farlo è l’Albert Cuyp Market dove si trovano tanti banchi pronti a soddisfarvi.

5. L’antico quartiere medievale, il Begijnhof

Quando: Tutti i giorni dalle 9 alle 17.
Dove: Nel quartiere di Kalverstraat, nel centro di Amsterdam.
Perché: Vi ritroverete in un pittoresco e incantevole cortile dove curati giardini e una chiesa centrale fanno da sfondo a abitazioni da favola. Vi sembrerà di visitare un’altra città!
Note: Il quartiere è nato nel corso del XIV secolo quando suore laiche, nubili e vedove si ritirarono qui per vivere una vita tutta dedicata alla cura di malati, anziani e i poveri della città.

6. La città vista dall’acqua

amsterdam-canali

Quando: Potete prenotare una crociera lungo i canali di Amsterdam tutti i giorni dalle 9 del mattino alle 19 di sera. Il momento migliore però rimane l’ora del tramonto, quando la città si colora di un rosso intenso.
Dove: Con Gray Line potete partire ogni 20 minuti dal molo della Gray Line all’inizio di Damrak, vicino alla stazione centrale di Amsterdam
Perché: Avrete la possibilità di guardare la città da un altro punto di vista, passando per quei canali che sono ormai entrati tra i patrimoni UNESCO.

7. Passeggiando per il Red Light District

Quando: Dopo cena
Dove: Il De Wallen si trova nelle vie tra la stazione centrale e Nieuwmarkt
Perché: Per vedere Amsterdam tutta illuminata di quel colore rosso che tanto la contraddistingue, ritrovare atmosfere di altri tempi e fare un giro tra negozietti e locali curiosi e divertenti.

8. Sul canale Singel a comprare fiori al Bloemenmarkt

amsterdam-mercato-fiori

Quando: Tra aprile e maggio ha tutto un fascino particolare, ma il mercato dei fiori di Singel, il Bloemenmarkt, può essere visitato tutto l’anno, anche a Natale, quando si colora di verde per i famosi alberelli. È aperto tutti i giorni feriali e il sabato dalle 9 alle 17.30 e di domenica dalle 11 alle 17.30.
Dove: Singel, Amsterdam
Perché: È il più noto mercato dei fiori di tutta la città ed è nato nel lontanissimo 1862. La sua particolarità è quella di avere dei banchi galleggianti: i fiori e i bulbi vengono venduti direttamente dalle graziose imbarcazioni che circolano intorno al canale di Singel.

9. Arendsnest, in un Bruin Cafè bevendo birra Amstel

Quando: Per un aperitivo o un post-cena
Dove: Herengratch 90, Amsterdam
Perché: L’Arendsnest serve solo birre olandesi ed è un tipico bruin cafè, i locali preferiti dagli olandesi, dove ci si ferma per sorseggiare una birra o un calice di vino. Il loro nome deriva dall’arredamento scuro, sul marrone, che li caratterizza.

10. Al parco più bello, il Vondelpark

amsterdam-vondelpark

Quando: La mattina presto
Dove: Provate a entrare da Amstelveenseweg
Perché: Si trova in pieno centro, quindi è facile da raggiungere. Data la sua fama è affollato praticamente sempre, ma se andate di prima mattina, ancor prima di fare colazione magari, capirete perché viene tanto amato dai locali e dai turisti. Al suo interno ci sono il Museo del Cinema, tanti spazi giochi per bambini, bar e ristoranti.

Rispondi